Dhërmi, grande successo per il Mjalt’fest

Sul lungomare appena costruito di Dhërmi, i turisti stranieri e non solo hanno partecipato al festival culinario 'Mjalt'fest', dedicato principalmente al miele biologico dell'area di Himara.

Per alcune sere sul lungomare appena costruito di Dhërmi numerosi turisti hanno potuto partecipare al festival culinario, Mjalt’fest.

L’evento – organizzato nell’ambito del ciclo dei festival volti a celebrare la tradizione che si prolungherà per tutta la stagione estiva –  che si incentrava principalmente sul miele biologico, è stata un’attività alternativa per i numerosi visitatori presenti a Dhermi.

Presente durante l’ultima serata anche il ministro del turismo, Blendi Klosi:

Dobbiamo soddisfare il più possibile le aspettative dei turisti stranieri in Albania. Il distretto di Himara, così come tutta l’Albania, soffre del paradosso della grande richiesta di alloggio e della mancanza di strutture ospitanti, per le quali tutte le strategie politiche sono state rapidamente elaborate per soddisfare la domanda” – ha esordito il ministro, che poi ha anche aggiunto che per completare i segni caratteristici albanesi sono stati intrapresi una serie di progetti come Smile Albania, che coinvolgerà circa 1000 giovani:

Feste tradizionali come queste continueranno per tutta l’estate, lungo la costa, presentando i prodotti tipici locali come pesce, olio d’oliva, prodotti agricoli, dolci tradizionali, vino e lavori d’artigianato. In questo senso abbiamo intrapreso una serie di iniziative, come Smile Albania, il progetto che coinvolgerà 1000 giovani nell’accoglienza di turisti, organizzazioni di feste e di vari programmi di svago.” – ha concluso il ministro.

Smile Albania, Rama: sarà una stagione estiva ricca di sorprese

Circa un mese fa il primo ministro Edi Rama aveva presentato la stagione estiva 2018 includendo anche il progetto Smile Albania:

“La stagione estiva prevederà un programma che includerà itinerari culturali, calendari di tradizione culinaria, visite ai tesori naturali dell’Albania e altre attività artistiche e sportive. Vogliamo distaccarci dal “turismo rumoroso” che ha sempre caratterizzato la costa; sarà una bella sorpresa. Per questo abbiamo impegnato 1000 tra ragazze e ragazzi, i quali saranno collocati nelle aree protette e nelle coste. Porteranno sorrisi e informazioni ai turisti.” – affermava il premier.

Argomenti

Potrebbe interessarti anche

Close