Turismo in Albania

Albania promuove Via Egnatia con i disegni di Edward Lear

Edward Lear, uno dei personaggi più straordinari della cultura vittoriana

Edward Lear, pittore e scrittore inglese (1812-1888), è stato un importante “descrittore” non solo dell’Italia dove visse gran parte della sua vita ma anche dell’Albania.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su turismo.al

Chi è Edward Lear

Negli anni 1848 e 1849 si recò in Albania uno dei personaggi più straordinari della cultura vittoriana, Edward Lear, nato a Highgate, nei pressi di Londra, nel 1812 e morto in Italia, a San Remo, nel 1888. Pittore acquerellista, scrittore e poeta, egli fu anche un grande viaggiatore e autore di numerosi libri di viaggio, soggiornando a lungo anche nel Bel Paese, dove scelse di vivere sino alla fine dei suoi giorni.

Dell’Albania, Lear riportò non solo impressioni scritte, ma soprattutto una messe notevole di schizzi, disegni, acquerelli che in parte andarono a impreziosire il volume dedicato al paese delle Aquile, in parte sono oggi conservati in collezioni pubbliche e private, soprattutto inglesi e americane.

Si tratta in tutto di circa un centinaio di opere, che molto hanno contribuito a far conoscere in Europa vari aspetti di un paese sino ad allora quasi completamente ignorato. In particolare, i Journals of a Landscape Painter in Albania, pubblicati nel 1851 a Londra, presso l’editore Richard Bentley, contengono ben venti litografie a tre colori che ritraggono varie scene del paesaggio e della vita albanese.

Ed è per questo che l’artista inglese è stato scelto dalle autorità albanesi per promuovere il turismo lungo l’antica via Egnatia che collega Est verso Ovest.

Via Egnatia promossa con i disegni di Edward Lear

Auron Tare, Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale Costa Albanese   ha dichiarato di voler rivitalizzare la Via Egnatia come itinerario culturale

“La via Egnatia è importante da tanti punti di vista. Grandi personalità della storia europea hanno percorso questa strada. È stata una via di comunicazione e strategica per tanti popoli, e poi ha un valore simbolico, è un ponte tra Oriente e Occidente. È da quasi un anno che promuoviamo il progetto della Via Egnatia. Vogliamo farla diventare un prodotto turistico per far sviluppare economicamente questa regione, una delle più povere dell’Albania.”

Leggi anche

Edward Lear è stato l’ultimo dei grandi personaggi a percorrere la Via Egnatia se si vuole vedere l’influenza dell’Albania risalente ai tempi antichi Auron Tare, Direttore Generale dell’Agenzia nazionale costa albanese

Abaz Hado, pittore e direttore artistico, ha affermato che le opere di Lear sono di “valore documentario e artistico, dando visione del periodo che da allora è stato trasformato o non esiste più. Dal punto di vista artistico, presentano linee chiare e accurati raffigurazioni del modo di vivere del XIX secolo “.

Disegno di Edward Lear Via Egnatia
Disegno di Edward Lear fornito dall’Agenzia Nazionale Costa Albanese

 

[wpdevart_facebook_comment curent_url=”https://www.turismo.al/2017/08/albania-via-egnatia-edward-lear/” title_text=”Lascia un commento” order_type=”social” title_text_color=”#000000″ title_text_font_size=”22″ title_text_font_famely=”monospace” title_text_position=”left” width=”100%” bg_color=”#d4d4d4″ animation_effect=”random” count_of_comments=”10″ ]
Argomenti
Visualizza tutto

commenti su “Albania promuove Via Egnatia con i disegni di Edward Lear”

Potrebbe interessarti anche