AlbaniaEconomiaStatistiche

AmCham, la metà degli investitori ritiene il clima economico sfavorevole

Secondo il sondaggio annuale condotto dalla American Chamber of Commerce in Albania, circa la metà degli investitori che operano in Albania ritengono che il clima economico del paese sia sfavorevole

Società albanesi e straniere che operano in Albania ritengono che il clima economico sia sfavorevole e prevedono che il clima imprenditoriale del paese continui a rimanere tale anche nel 2018, a causa dell’alto carico fiscale, della burocrazia governativa, del monopolio e della concorrenza sleale.

E’ questo il verdetto del sondaggio che ogni anno viene condotto dalla American Chamber of Commerce in Albania (AmCham).

In una scala da 0 a 100, il clima economico dell’Albania del 2017 – misurato dall’AmCham – è sceso di 1,33 punti percentuali a 42,45. In un sondaggio condotto, invece, all’inizio del 2018, il 49% degli investitori intervistati considerava il clima imprenditoriale come sfavorevole o molto sfavorevole.

Oltre alle principali preoccupazioni relative alle imposte, alla burocrazia e alla concorrenza, i rappresentanti delle imprese ritengono che il personale qualificato locale rappresenti una sfida che cresce ogni anno di più; quest’ultima, infatti, è stata segnalata difficile o molto difficile dalla maggior parte delle società intervistate (il 65% circa), con una tendenza al ribasso per il quarto anno consecutivo.

L’indicatore è principalmente influenzato dalla fuga di cervelli alimentata dal nuovo fenomeno di emigrazione che sta interessando l’Albania negli ultimi anni e dalla mancanza di scuole di formazione professionale che preparino gli studenti alle necessarie competenze di mercato.

Inoltre, anche le percezioni sul clima politico interno e sulla sicurezza del paese hanno subito un calo nel 2017. Tutto questo spiega, almeno in parte, perché solo l’1/3 delle aziende totali ha aumentato gli investimenti e l’occupazione.

Amcham American Chamber Of Commerce in Albania
AmCham – American Chamber Of Commerce in Albania

La preoccupazione fiscale

L’alto livello di tassazione è emerso come il principale ostacolo nel bussiness in Albania; gli investitori sono preoccupati del fatto che l’Albania stia perdendo competitività rispetto agli altri paesi dell’area dei Balcani che applicano regimi fiscali molto più bassi e che si aggirano sul 10%.

L’Albania applica un tasso aziendale del 15%, ma il presidente di AmCham Mark Chawford afferma che il carico reale fiscale arriva fino al 40%  considerando tutte le altre tasse da pagare.

In un’ottica di un futuro migliore, la tanto attesa riforma del sistema giudiziario è percepita come chiave fondamentale per migliorare il clima imprenditoriale. Per questo, il governo albanese prevede che l’economia crescerà al 4,2% nel 2018, dal 3,84% in rialzo dello scorso anno.

Argomenti

Potrebbe interessarti anche

Close
Close