In Albania si registra un significativo aumento del turismo culturale

Secondo i dati dell'Istituto di Statistica Albanese crescono i visitatori delle istituzioni storico-culturali nel Paese delle Aquile durante il primo trimestre del 2018

L’Albania ha registrato un’evidente crescita in quanto a dati riguardanti la cultura (nello specifico visite nei musei, teatri ecc.): i dati dell’Istituto di Statistica Albanese (Instat), infatti, evidenziano che durante il primo trimestre del 2018 (Gennaio-Febbraio-Marzo) si è registrata una crescita del 73,4% nelle visite presso le istituzioni culturali.

Valore conseguente anche alla crescita del numero di mostre-esposizioni nel primo trimestre, che ammonta a 344, il 61,5% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Il teatro nazionale sperimentale è l’istituzione che ha realizzato il più alto numero di mostre-esposizioni  (207) nel primo trimestre e, anche per questo, detiene il record di 40.555 visitatori nei primi tre mesi di quest’anno, in crescita del 197,2% rispetto al primo trimestre del 2017.

A seguire ci sono il teatro nazionale popolare (con 13.963 visitatori, +13,4% rispetto al 2017) e il teatro nazionale dell’opera e del balletto (12.256 visitatori, +57,6% rispetto al 2017). L’unico istituto culturale che ha registrato un valore negativo è il centro nazionale di cultura per bambini, che con 6.339 visitatori nel primo trimestre del 2018 ha segnato un 19,9% rispetto allo stesso periodo del 2017.

Instat: dati riguardanti musei, parchi archeologici e monumenti vari

Anche i dati riguardanti i visitatori nei musei, nei parchi archeologici e nei vari monumenti, sono in netto aumento. Al primo posto ci sono le visite nei musei, che ammontano a ben 24.477 nel primo trimestre di quest’anno, l’84% rispetto al 2017.

Seguono castelli e altri monumenti, con 18.075 visitatori nel primo trimestre del 2018, in aumento del 39% rispetto ad un anno fa. Infine troviamo i parchi archeologici, che con 13.872 visitatori hanno registrato una crescita del 61% rispetto al 2017. In totale, i numeri riguardanti questi luoghi storico-culturali, rispetto al 2017, sono saliti del 62%, passando dai 34.895 del 2017 ai 56.424 del 2018.

Biblioteca nazionale: numeri in calo

L’unico luogo culturale ad aver registrato esclusivamente dati negativi è la biblioteca nazionale. Quest’ultima è stata di gran lunga molto meno frequentata nel primo trimestre di quest’anno rispetto ad un anno fa, registrando un -86%.

In decrescita anche le pubblicazioni della biblioteca nazionale (-62,8%), sia per quanto riguarda nuovi libri (-63,3%) sia per quanto riguarda nuove edizioni di libri già esistenti (-62,7%).

Guarda il video sul sito archeologico di Butrinti

Argomenti

Potrebbe interessarti anche

Close