Categorie: Calcio

Le avventure dell’Albania olandese

La sconfitta del 9 ottobre scorso dell’Albania contro l’Italia è una bugia

La sconfitta del 9 ottobre scorso dell’Albania contro l’Italia è una bugia. La partita doveva finire in parità e l’Albania ha giocato meglio e in specie nelle individualità.

Al solito se gli albanesi fanno un errore – il liscio di testa in area – la pagano, gli altri no. Comunque il terzo posto dell’Albania nel girone eliminatorio è un traguardo storico, considerando pure che riscatta l’assurda sconfitta interna con Israele.

Il miglior piazzamento di sempre nel caso di mancata qualificazione. Vi sono altri due terzi posti nel girone: quello nel Gruppo 4 eliminatorio degli Europei 1966-68 (però le squadre erano tre, ma il pareggio coi vicecampioni del mondo tedeschi eliminò questi ultimi) e l’altro nel Gruppo 1 eliminatorio dei Mondiali 1984-86 (ma le squadre erano quattro).

Va anche detto che la malasorte ha posto l’Albania in un gruppo di cinque Coppe del Mondo e quattro Coppe d’Europa, mentre ci sono gruppi in cui non vi è titolato alcuno (ad esempio i gruppo D e I)!

Roba da pazzi!!

La Classifica a titoli dei Gruppi Eliminatori

Questa è la classifica a titoli dei gruppi eliminatori del Continente Europa per la prossima Coppa del Mondo

1° posto Gruppo G (quello dell’Albania) 5 Coppe del Mondo, 4 Coppe d’Europa
2° posto Gruppo C 4 Coppe del Mondo
3° posto Gruppo A 1 Coppa del Mondo, 3 Coppe d’Europa
4° posto Gruppo F 1 Coppa del Mondo
5° posto Gruppo B 1 Coppa d’Europa
5° posto Gruppo E 1 Coppa d’Europa
5° posto Gruppo H 1 Coppa d’Europa
8° posto Gruppo D niente di niente
8° posto Gruppo I niente di niente

Le Coppe d’Europa vinte da Unione Sovietica e Cecoslovacchia sono inassimilabili in quanto i Paesi erano composti da alcuni Stati attuali europei.

Vanno bene le teste di serie, ma devono subordinarsi ai Campionati mondiali e continentali vinti da una Federazione, affinché le nazionali titolate vadano distribuite equamente fra i gruppi, per evitare gironi-operetta da ‘belle époque’.

Anche se una Nazionale ha un basso coefficiente FIFA, conserva il retaggio di tradizione e autorevolezza che si manifesta in conoscenze dirigenziali, favoritismi arbitrali, condizionamenti ambientali ed è composta da grandi club che controllano il mercato internazionale del calcio.

Però la cosa più assurda è che il primo criterio discriminante nella classifica dei gironi sia ancora la differenza-reti e quindi sono avvantaggiate le Nazionali le quali riescono a realizzare più gol contro le squadre materasso (con la relativa spesso giusta dietrologia). Per cui bisognerebbe – onde evitare scandali – escludere dalla classifica finale le due ultime di ogni gruppo o considerare gli scontri diretti tra le squadre a pari punti quale primo criterio suddetto; così ogni partita al vertice diventa uno “spareggio” a vantaggio di onestà, sportività e trasparenza.

Io non voglio passare per il solito partigiano albanese, allora mettetevi nei panni di un tifoso olandese, che si arrabbierà molto ancor più a rammentare la composizione dei gruppi D e I mentre si guarderà i Mondiali con la propria Nazionale restata a casa addirittura per differenza-reti.

Qualificazioni al campionato mondiale di calcio 2018 – UEFA – Fase a gironi

Qualificazioni al campionato mondiale di calcio 2018 – UEFA – Fase a gironi, gruppo A
Qualificazioni al campionato mondiale di calcio 2018 – UEFA – Fase a gironi, gruppo D
Qualificazioni al campionato mondiale di calcio 2018 – UEFA – Fase a gironi, gruppo I
Condividi

Articoli recenti

Scandalo DH Albania, cadono le prime due teste

A pagare sono il direttore di ARRSH e quello di OST, colpevoli di aver assegnato appalti alla società DH Albania…

22 Gennaio 2019 21:11

Il presidente Meta in visita ufficiale in Montenegro

Questa mattina Ilir Meta è stato accolto in visita ufficiale dal premier del Montenegro, Duško Marković. Tante le tematiche discusse…

22 Gennaio 2019 17:30

Affordable Art Fair, il 25 gennaio al via l’ottava edizione a Milano

Un viaggio creativo con gli artisti albanesi Gjoci, Dibra, Gjollesha, Kalemi, Konstandini, Napoloni, Tanini e Zenelaj, promossi dalla Galleria Kalo.

22 Gennaio 2019 13:58

“I libri di mio padre”, la saga balcanica di Luan Starova 📙

La nostalgia dell'Albania, la "saga balcanica", dieci libri scritti in macedone e albanese, la riflessione sulla lingua, l'emigrazione. I libri…

21 Gennaio 2019 20:03

Clandestino: alla scoperta della mafia albanese

Il programma di David Beriain - in onda mercoledì in prima serata su Nove TV - andrà alla scoperta di…

21 Gennaio 2019 14:00

«La delegazione», il film di Bujar Alimani al Trieste Film Festival

«Recensione difficile e differente se visto da dentro o da fuori l’Albania». Una recensione di Zoto Kanina.

21 Gennaio 2019 11:22