Sport

Il tramonto della Nazionale e l’alba di Erald Dervishi ed Altin Çela, 1991-1999 (Storia degli scacchi albanesi: parte VII)

Prima di esporre il periodo in questione, desidero ringraziare sentitamente Adolivio Capece, Direttore Responsabile de “L’Italia Scacchistica”; Romano Bellucci, Archivista Ufficiale della Federazione Scacchistica Italiana; il Maestro Internazionale Roberto Messa, Direttore Responsabile di “Torre & Cavallo – Scacco!”; e Semi Numani, Arbitro della Federazione Albanese degli Scacchi, per l’autorevole consulenza concessami sui grandi tornei internazionali del 1998 che hanno visto cronologicamente protagonisti gli scacchisti albanesi Gran Maestro Erald Dervishi e Maestro Internazionale Altin Çela.

Dal 1991 al 1994 i giovani grandi protagonisti. Erald Dervishi, Campione d’Europa; il primo Campionato internazionale in Albania; la prima medaglia a squadre in un Campionato Balcanico

Dall’agosto al settembre 1991 ai due Campionati Mondiali “Under 20” (maschile e femminile) di Mamaia, nei pressi di Costanza (Romania), Rozana Gjergji e Altin Çela (il più giovane del torneo maschile) giunsero 16ª e 32° nelle rispettive classifiche. Dal 2 all’8 ottobre a Durazzo si svolse il IV Campionato Balcanico maschile e femminile. Era la prima volta che l’Albania allestiva tale manifestazione, al punto che il presidente della Federazione mondiale degli Scacchi, il filippino Florencio Campomanes – invitato l’anno prima dal collega albanese Floran Vila – arrivò nell’antica città per assistere agli incontri e congratularsi per l’eccellente organizzazione del torneo nonostante i problemi che allora attanagliavano il Paese. All’Olimpiade 1992 di Manila (Filippine) gli albanesi non parteciparono.

Al II Campionato “Under 14” di Rimavská Sobota (Cecoslovacchia, 2-11 agosto 1992) il dodicenne Erald Dervishi (il più giovane), alla prima partecipazione internazionale, arrivò 13° con 3+ 3= 3-. Nel giugno 1993, quattro albanesi si recarono ad Atene per partecipare al Torneo Zonale 1/5 (Albania, Cipro, Grecia, Jugoslavia, Malta e Turchia) per il Campionato mondiale individuale. Nel maschile: Altin Çela ed Elvis Pjalmi giunsero sesto e settimo; mentre nel torneo femminile, ottima la prova di Valbona Bramo, terza con 3+, 2= e 3-; Ylvije Boriçi invece giunse quinta.Un mese dopo, l’8 luglio a Szombathely (Ungheria) il tredicenne Dervishi si laureò Campione d’Europa “Under 14”, diventando il più giovane MF. Nella categoria “Under 12” femminile parteciparono Alda ed Eglantina Shabanaj con interessanti risultati. I primi torneo internazionali disputati da Dervishi furono quelli di Avesta (Svezia) Iràklion e Katerìni (Grecia) nel 1993.

Buone prestazioni degli/delle scacchisti/e albanesi al Torneo di qualificazione della Zona 5 (Albania, Cipro, Grecia, Jugoslavia, Malta, Tunisia e Turchia) per il titolo mondiale individuale (Atene, giugno 1993). Altin Çela ed Elvis Pjalmi giunsero 6-7; mentre le donne all’esordio fecero ancora meglio: Valbona Bramo arrivò terza (3-2-3) e Ylvije Boriçi 5-7.

Uno storico risultato ottennero gli scacchi albanesi ai Campionati Balcanici di Ankara dell’11-21 novembre 1993. Le Nazionali albanesi parteciparono in tutt’e quattro le prove a squadre (maschile seniores e juniores, femminile seniores e juniores). Evento di straordinaria importanza, in quanto per la prima volta dalla prima edizione delle Balcaniadi di scacchi (1946) l’Albania si schierava al completo, dando forza ai cittadini in un momento di grave crisi per il Paese La Nazionale maschile seniores non prendeva parte ai Campionati Balcanici dall’edizione di Skopje del 1984, mentre esordì quella femminile seniores. Ma la squadra femminile juniores per un incidente giocò con una sola scacchista (A. Vujashi), quindi l’Albania f.j. partì già sapendo di aver un punto in meno su due, in tutt’e sei le partite. L’impresa storica fu però compiuta dalla Nazionale juniores maschile che – con Erald Dervishi, Enton Bedini, Bledar Karkanaqe e Marenglan Tare – vinse il bronzo: la prima medaglia albanese nei Campionati Balcanici a squadre; Dervishi, Bedini e Karkanaqe conquistarono anche il bronzo individuale ai loro rispettivi tavolini. Per il resto, questi i piazzamenti delle altre tre Nazionali: Albania maschile (quinta; Leonard Kolani bronzo al Tav. 3), femminile (quinta), femminile juniores (quarta).

Intensa l’attività nel 1994. Ai Campionati Mondiali “Under 16” di Stettino (Ungheria, 30 luglio-9 agosto), Erald Dervishi giunse 14° ed era il più giovane dei 74 concorrenti di 70 Stati. Nella categoria “Under 16” femminile vi prese parte Eglantina Shabanaj. Nella “Under 12” femminile, Alda Shabanaj, e nella “Under 10” maschile partecipò il piccolo Saimir Shabanaj di appena otto anni: l’albanese più giovane in un campionato internazionale nella storia dello sport del Paese delle Aquile.

Dall’11 al 16 ottobre 1994 si tenne a Varna (Bulgaria), quella che ad oggi risulta l’ultima edizione dei Campionati Balcanici di scacchi. Ylvi Pustina sul N. 54 del 1° novembre 1994 di “Sporti” (p. 21) scrisse: «Fakti që Shqipëria u përfaqësua me ekipet e të gjitha niveleve është tepër pozitiv e sukses i shahut tonë në këtë periudhë të vështirë». L’Albania migliorò le prestazioni dell’anno prima, ed ancora una volta Erald Dervishi si mise in evidenza conquistando il vertice del tavolino numero 1 al torneo juniores: la prima medaglia d’oro individuale albanese in un Campionato Balcanico. Ilir Karkanaqe ed Eglantina Shabanaj invece conquistarono l’argento al tavolino n. 3 e al tavolo n. 1 rispettivamente dei seniores e delle juniores. Dal 27 ottobre al 7 novembre 1994, Dervishi partecipò anche al Campionato Europeo “Under 18” di Khània (Grecia).

IV BALCANIADE JUNIORES MASCHILE, 2-8 ottobre 1991, a Durrës (Albania)

Albania Juniores “A”: Anton Gurakuqi, Elvis Pjalmi, Altin Çela, Arben Dardha; capitano non giocatore: Ylvi Pustina

Albania Juniores “B”: Bedini, Erald Dervishi, M. Tare, E. Plaku; capitano non giocatore: Çesk Jubani

Partita

Risultato

Piazz.

Grecia-Albania “A”

2-2

3

Romania-Albania “B”

4-0

5

Bulgaria-Albania “A”

4-0

5

Jugoslavia-Albania “B”

4-0

6

Jugoslavia-Albania “A”

3,5-0,5

5

Grecia-Albania “B”

4-0

6

Romania-Albania “A”

2,5-1,5

5

Bulgaria-Albania “B”

3,5-0,5

6

Albania “A”-Albania “B”

3-1

5 e 6

Classifica: 1. Bulgaria 15,5 p.; Jugoslavia 13,5 p.; Romania 12,5 p.; Grecia 10 p.; Albania “A” 7 p.; Albania “B” 1,5 p.

IV BALCANIADE JUNIORES FEMMINILE, 2-8 ottobre 1991, a Durrës (Albania)

Albania Juniores “A”: Rozana Gjergji, Rilinda Ahmeti; capitano non giocatore: Muhamet Gradeci

Albania Juniores “B”: Evis Theodhori, R. Lumani; capitano non giocatore: Jemin Dhëmbi

Partita

Risultato

Piazz.

Grecia-Albania “A”

2-0

4

Romania-Albania “B”

2-0

4

Albania “A”-Bulgaria

1-1

5

Jugoslavia-Albania “B”

2-0

6

Albania “A”-Jugoslavia

1-1

5

Grecia-Albania “B”

2-0

6

Romania-Albania “A”

2-0

5

Bulgaria-Albania “B”

2-0

6

Albania “A”-Albania “B”

1-1

5 e 6

Classifica: 1. Romania 8,5 p.; 2. Grecia 6,5 p.; 3. Bulgaria 6,5 p.; 4. Jugoslavia 4,5 p.; 5. Albania “A” 3 p. ; 6. Albania “B” 1 p.

III CAMPIONATO EUROPEO “UNDER 14”, 25 giugno-6 luglio 1993, a Szombathely (Ungheria), vinto da Erald Dervishi, nato il 10 novembre 1979 a Durrës, con 7 punti e una sola sconfitta (preparatore tecnico: MI Fatos Muço)

N

Dervishi-Laszlo Pergel (Ungheria)

0-1

B

Dervishi-P. Lipman (Belgio)

1-0

N

Dervishi-Thomas Moroder (Italia)

1-0

B

Dervishi-Timothy Mifsud (Malta)

1-0

N

Dervishi-Rafal Antoniewski (Polonia)

1-0

B

Dervishi-Rufat Bagirov (Azerbaigian)

0,5-0,5

B

Dervishi-Vladimir Podinic (Jugoslavia)

1-0

N

Dervishi-Robert Cvek (Cechia)

0,5-0,5

B

Dervishi-Karen Asrian (Armenia)

1-0

XXII BALCANIADE MASCHILE, 11-21 novembre 1993 ad Ankara (Turchia)

Partita

Risultato

Piazz.

Romania-Albania

5,5-0,5

4

Grecia-Albania

6-0

4

Albania-Turchia

4-2

4

Bulgaria-Albania

4,5-1,5

4

Capitano non giocatore: Uran Skuqi

Tav.

Scacchista

ELO

Pa.

+

=

Pu.

%

P.

T.

N. 1

Elvis Pjalmi

4

0

1

3

0,5

12,5

N. 2

Vangjel Adhami

2325

4

0

1

3

0,5

12,5

N. 3

Leonard Kolani

4

1

1

2

1,5

37,5

3

N. 4

Anton Gurakuqi

4

0

1

3

0,5

12,5

N. 5

Luan Elezi

4

2

0

2

2

50,0

N. 6

Leonard Mikeli

4

1

0

3

1

25,0

Pa.: incontri; +: vittorie; =: patte; -: sconfitte; Pu: punti; %: percentuale, P.

T.: posizione finale al tavolo

XI BALCANIADE FEMMINILE, 11-21 novembre 1993 ad Ankara (Turchia)

Partita

Risultato

Piazz.

Romania-Albania

2-0

3

Grecia-Albania

2-0

4

Turchia-Albania

2-0

5

Bulgaria-Albania

2-0

5

Capitano non giocatore: Uran Skuqi

Tav.

Scacchista

Pa.

+

=

Pu.

%

P.

T.

N.1

Ylvije Boriçi

4

0

0

4

0

00,0

N.2

Rezarta Banaj

4

0

0

4

0

00,0

Pa.: incontri; +: vittorie; =: patte; -: sconfitte; Pu: punti; %: percentuale, P.

T.: posizione finale al tavolo

VI BALCANIADE MASCHILE JUNIORES, 11-21 novembre 1993 ad Ankara (Turchia)

Partita

Risultato

Piazz.

Bulgaria-Albania

3,5-0,5

3

Romania-Albania

3,5-0,5

3

Albania-Turchia

3,5-0,5

3

Bulgaria-Albania

3-1

3

Romania-Albania

3,5-0,5

3

Albania-Turchia

2-2

3

Capitano non giocatore: Uran Skuqi

Tav.

Scacchista

Pa.

+

=

Pu.

%

P.

T.

N. 1

Erald Dervishi

6

2

2

2

3

50,0

3

N. 2

Enton Bedini

6

2

1

3

2,5

41,7

3

N. 3

Bledar Karkanaqe

6

1

1

4

1,5

25,0

3

N. 4

Marenglan Tare

6

0

2

4

1

16,7

Pa.: incontri; +: vittorie; =: patte; -: sconfitte; Pu: punti; %: percentuale, P.

T.: posizione finale al tavolo

VI BALCANIADE FEMMINILE JUNIORES, 11-21 novembre 1993 ad Ankara (Turchia)

Partita

Risultato

Piazz.

Bulgaria-Albania

2-0

3

Romania-Albania

2-0

3

Turchia-Albania

2-0

4

Bulgaria-Albania

2-0

4

Albania-Romania

1-1

4

Turchia-Albania

2-0

4

Capitano non giocatore: Uran Skuqi

Tav.

Scacchista

Pa.

+

=

Pu.

%

P.

T.

N. 1

A. Vujashi

6

1

0

5

1

16,7

N. 2

nessuna

Pa.: incontri; +: vittorie; =: patte; -: sconfitte; Pu: punti; %: percentuale, P.

T.: posizione finale al tavolo

XXIII BALCANIADE MASCHILE, 11-16 ottobre 1994, a Varna (Bulgaria)

Partita

Risultato

Piazz.

Bulgaria-Albania

4-2

5

Albania-Turchia

3-3

5

Jugoslavia-Albania

4-2

5

Romania-Albania

5-1

6

Grecia-Albania

4-2

6

Capitano non giocatore: Ylvi Pustina

Tav.

Scacchista

ELO

Pa.

+

=

Pu.

%

P.

T.

N. 1

Aldo Zadrima

2260

5

1

1

3

1,5

30,0

N. 2

MF Ilir Seitaj

2410

5

1

0

4

1

20,0

N. 3

MF Ilir Karkanaqe

2355

5

2

1

2

2,5

50,0

2

N. 4

Bashkim Mange

5

1

0

4

1

20,0

N. 5

Luan Pirani

5

2

0

3

2

40,0

N. 6

Anton Gurakuqi

5

2

0

3

2

40,0

Pa.: incontri; +: vittorie; =: patte; -: sconfitte; Pu: punti; %: percentuale, P.

T.: posizione finale al tavolo

XII BALCANIADE FEMMINILE, 11-16 ottobre 1994, a Varna (Bulgaria)

Partita

Risultato

Piazz.

Bulgaria-Albania

2-0

5

Turchia-Albania

1-1

5

Jugoslavia-Albania

1,5-0,5

5

Romania-Albania

2-0

5

Grecia-Albania

2-0

5

Capitano non giocatore: Jenin Dhëmbi

Tav.

Scacchista

Pa.

+

=

Pu.

%

P.

T.

N. 1

Valbona Milla

5

1

1

3

1,5

30,0

N. 2

Rezarta Banaj

5

0

0

5

0

00,0

Pa.: incontri; +: vittorie; =: patte; -: sconfitte; Pu: punti; %: percentuale, P.

T.: posizione finale al tavolo

VII BALCANIADE MASCHILE JUNIORES, 11-16 ottobre 1994, a Varna (Bulgaria)

Partita

Risultato

Piazz.

Bulgaria-Albania

2,5-1,5

4

Albania-Turchia

2-2

4

Jugoslavia-Albania

3-1

5

Romania-Albania

2,5-1,5

5

Grecia-Albania

3-1

5

Capitano non giocatore: Ylvi Pustina

Tav. Scacchista ELO Pa. + = Pu. % P.

T.

N. 1 Erald Dervishi 2315 5 3 2 0 4 80,0 1
N. 2 Enton Bedini 5 0 4 1 2 40,0
N. 3 B. Karkanaqe 5 0 0 5 0 00,0
N. 4 Marenglan Tare 5 1 0 4 1 20,0

Pa.: incontri; +: vittorie; =: patte; –: sconfitte; Pu: punti; %: percentuale, P.

T.: posizione finale al tavolo VII BALCANIADE FEMMINILE JUNIORES, 11-16 ottobre 1994, a Varna (Bulgaria)

Partita Risultato Piazz.
Bulgaria-Albania 1-1 5
Turchia-Albania 1,5-0,5 5
Jugoslavia-Albania 2-0 5
Romania-Albania 1-1 5
Grecia-Albania 1,5-0,5 5

Capitano non giocatore Jenin Dhëmbi

Tav. Scacchista Pa. + = Pu. % P.

T.

N. 1 Eglantina Shabanaj 5 2 2 1 3 60,0 2
N. 2 Alda Shabanaj 5 0 0 5 0 00,0

Pa.: incontri; +: vittorie; =: patte; –: sconfitte; Pu: punti; %: percentuale, P.

T.: posizione finale al tavolo Le Olimpiadi maschile e femminile di Mosca 1994, e fino al 1995 Nel corso della XXXI Olimpiade di Mosca (30 novembre-17 dicembre 1994) l’Albania registrò un deludente 60° posto. È il caso solo di segnalare il MF Karkanaqe con una sola sconfitta di fronte a 3 MI e 9 MN che lo portò al quarto posto al mondo nel Tav. 3, e l’esordio olimpico del MF Dervishi, (5+ 5= 3– contro 1 GM, 2 MI e 10 MN). In campo femminile, ancora una volta le ragazze scontavano il più basso ELO del torneo assieme a qualche altra nazionale però – nonostante il peggioramento di 34 posizioni rispetto alla precedente Olimpiade – al 12° turno l’Albania addirittura risultava 38ª, ma la stanchezza e l’inesperienza furono le protagoniste nei due tonfi contro Armenia e Norvegia, perse entrambe per 0-3. Una nota di plauso a Ylvije Boriçi (Campione d’Albania 1983, ’86, ’87 e ’88) col 50% dei punti al Tav. 3.

Interessanti le partite compiute dagli/dalle scacchisti/e albanesi al Torneo Zonale 1/5 (Albania, Armenia, Cipro, Georgia, Grecia, Jugoslavia e Turchia) disputato il 16-25 maggio 1995 ad Ankara. Ilir Seitaj e Aldo Zadrima si piazzarono 17° e 20°, mentre Eglantina Shabanaj, Ylvije Boriçi e Valbona Milla: 15ª, 19ª e 21ª nel torneo femminile. I cinque scacchisti albanesi persero un punto a tavolino al primo turno in quanto arrivarono in ritardo di un giorno per mancata comunicazione della federscacchi albanese. Si registra pure la partecipazione di Erald Dervishi con Fatos Muço al Torneo Internazionale “Open” di Berna (febbraio 1995) e dopo di Altin Çela e Dervishi anche al Torneo Internazionale “Open” di Aìyina (Egina, Grecia, febbraio). Erald in seguito prese parte prima al Campionato Europeo “Under 16” di Zagan (Polonia, fra i primi dieci) e poi al Campionato Mondiale “Under 20” di Halle a settembre. Lo scacchista albanese al Campionato Mondiale “Under 18” di Guarapuava (Brasile, 1°-13 dicembre dello stesso anno) compì l’impresa di restare imbattuto in 11 partite (3+ 8=): arrivò settimo.XXXI Olimpiade maschile, 30 novembre-17 dicembre 1994, a Mosca (Russia)

Partita Risultato Piazz. Data
Albania-Isole Vergini Statun. 4-0 1 1° dic
Slovacchia-Albania 3-1 40 2 dic
Slovenia-Albania 3,5-0,5 68 3 dic
Albania-Costa Rica 2-2 73 4 dic
Albania-Giappone 2-2 68 5 dic
Albania-Zambia 2,5-1,5 67 6 dic
Albania-Nigeria 2,5-1,5 56 7 dic
Albania-Indonesia 2-2 63 9 dic
Irlanda-Albania 2,5-1,5 67 10 dic
Albania-Italia 2-2 67 11 dic
Egitto-Albania 4-0 86 12 dic
Albania-Cipro 4-0 67 13 dic
Albania-IBCA (*) 3,5-0,5 53 15 dic
Kazakistan-Albania 2,5-1,5 60 16 dic

(*): International Braille Chess Association (Associazione Internazionale Braille degli Scacchi)Albania: 60ª su 124 (inclusa Russia “B”)

Capitano non giocatore: Kristaq Andoni Avversari
Tav. Scacchista ELO Pa. + = Pu. % P.

T.

GM MI MF MN
N. 1 Aldo Zadrima 2260 12 5 1 6 5,5 45,8 85 2 4 6
N. 2 FM Ilir Seitaj 2420 13 6 2 5 7 53,9 51 2 6 5
N. 3 FM Ilir Karkanaqe 2375 12 7 4 1 9 75,0 4 3 9
N. 4 FM Erald Dervishi 2315 13 5 5 3 7,5 57,7 32 1 2 10
R. 1 Bashkim Mançe 5 0 0 5 0 00,0 1 4
R. 2 Luan Pirani 1 0 0 1 0 00,0 1

Pa.: incontri; +: vittorie; =: patte; –: sconfitte; Pu: punti; %: percentuale; P.

T.: posizione finale al tavoloGM: Gran Maestri; MI: Maestri Internazionali; MF: Maestri della FIDE; MN: Maestri Nazionali XVI Olimpiade FEMMINILE, 30 novembre-17 dicembre 1994, a Mosca (Russia)

Partita Risultato Piazz. Data
Cuba-Albania 3-0 62 1° dic
Australia-Albania 3-0 80 2 dic
Albania-Belgio 1,5-1,5 77 3 dic
Albania-Botswana 3-0 64 4 dic
Albania-Filippine 2-1 58 5 dic
IBCA (*)-Albania 3-0 71 6 dic
Albania-Nuova Zelanda 2,5-0,5 63 7 dic
Albania-Austria 2-1 55 9 dic
Mongolia-Albania 2,5-0,5 62 10 dic
Albania-Messico 2-1 59 11 dic
Albania-Venezuela 2-1 57 12 dic
Albania-Canada 3-0 38 13 dic
Armenia-Albania 3-0 53 15 dic
Norvegia-Albania 3-0 69 16 dic

(*): International Braille Chess Association (Associazione Internazionale Braille degli Scacchi)Albania: 69ª su 81 (inclusa Russia “B”)

Capitano non giocatore: Muhamet Gradeci Avversarie
Tav. Scacchista ELO Pa. + = Pu. % GM MI MF MN
N. 1 Eglantina Shabanaj 11 3 2 6 4 36,4 2 9
N. 2 Valbona Milla 11 4 2 5 5 45,5 2 9
N. 3 Ylvije Boriçi 12 5 2 5 6 50,0 2 10
R. 1 Arta Driza 8 3 1 4 3,5 43,8 1 1 6

Pa.: incontri; +: vittorie; =: patte; –: sconfitte; Pu: punti; %: percentuale; P.

T.: posizione finale al tavoloGM: Gran Maestre; MI: Maestre Internazionali; MF: Maestre della FIDE; MN: Maestre Nazionali1996-1998: Dervishi medaglia di bronzo olimpica e Gran Maestro Al Torneo Internazionale “Ano Liosa Open” di Atene (13-21 gennaio 1996; 130 iscritti) il MF Erald Dervishi disputò nove incontri, e fra questi sei con Gran Maestri, ottenendo 5+, 2= e 2– (6 punti), acquisendo la prima norma per Maestro Internazionale. L’Albania schierò pure MF Altin Çela, MF Ilir Karkanaqe e Lorenc Rama. Contemporaneamente al Torneo Internazionale di Nervi (Genova, 20-28 gennaio), Ilir Seitaj e il MF Zeqir Sula pervenirono al posto 2-3 a pari merito su 42 partecipanti con 6 punti in otto partite.

Al successivo febbraio con 5+, 3= e 1– (6,5 punti), Erald Dervishi al Torneo Internazionale di Berna “Open” (200 scacchisti) prese la seconda norma di Maestro Internazionale; vi partecipò anche il MI Fatos Muço che ottenne 5,5 punti. Ai Campionati Europei “Under 18” di Rimavská Sobota (Slovacchia, 18-26 luglio), Erald Dervishi con 6+ e 3– colse il quinto posto a pari punti con la medaglia di bronzo.

All’Olimpiade 1996 di Yerevan (Armenia: 16 settembre-2 ottobre) gli albanesi all’ultimo momento non parteciparono, nonostante fossero già state annunciate le squadre. Maschile: FM Erald Dervishi (Tav. 1), FM Ilir Karakanaqe (2), Vangjel Adhami (3), MF Ilir Seitaj (4), Harallamb Boshku (R. 1) e MF Zeqir Sula (R. 2); femminile: Eglantina Shabanaj (1), Arta Driza (2), Rozana Gjergji (3) e Rezarta Banaj (R). A p. 2 di “Sporti Shqiptar” del 24 settembre 1996 si legge: «Për arsye financiare delegacioni i kyesisë dhe ekipi përfaqësues i femrave nuk mundi të niset, për të marrë pjesë në këto veprimtari. Ekipi i meshkujve u pajis me mjetet financiare dhe nën drejtimit e trajnerit F. Muço dhe i përbërë nga E. Dervishi, I. Karkanaqe, V. Adhami, I. Seitaj dhe dy të përzhgjedhurit nga Muço, H. Boshku dhe Z. Sula, ditën e enjte, datë 12 shtator 1996, udhëtoi me avion në linjën Tiranë-Stamboll ku qëndroi tre net. Të dielën, datë 15 shtator ekipi udhëtoi po me avion për në kufirin turko-armen por atje, sipas burimeve gojore, nuk u lejua që të kalonte për në kryqytetin Armen, Erevan. Në këto kushte, ekipi i meshkujve duke ndjekur po të njëtin itinerar u khtye në Tiranë ditën e merkurë, me datë 19 shtator. Një perfundim jo i këndshëm që dëmton praktikisht shahut tonë».

Nell’agosto 1996, la Federazione Internazionale degli Scacchi in base ai risultati ottenuti, aveva conferito ad Altin Çela e ad Ilir Seitaj il titolo di Maestro Internazionale, e a Lorenc Rama quello di Maestro della FIDE.

Ai Campionati Mondiali “Under 18” di Cala Galdana (Isola di Minorca, Spagna, 20 ottobre-2 novembre 1996) Erald Dervishi con 4+, 5= e 2– si piazzò al 14° posto; risultato eccezionale, in quanto nella graduatoria iniziale ELO egli risultava il 59° su 73. Esordì anche la piccola scacchista Minushe Shehu, di otto anni, ai Campionati Mondiali “Under 10”.

Anche nel 1997 ci furono eccellenti prestazioni. Al Torneo Internazionale “Open” di Atene dell’11-19 gennaio Dervishi conseguì la terza norma per Maestro Internazionale (5+ 2= 2–). Dervishi, successivamente, decise d’iscriversi al Torneo Internazionale “Chiuso” all’italiana di Atene (3-15 febbraio). Però, per cavilli burocratici alla frontiera di Kakavia, i funzionari greci non riconobbero il passaporto (che invece, stranamente, andava bene per recarsi nella capitale ellenica pochi giorni prima), e lo scacchista albanese ritornò a Durrës. Il MI Fatos Muço, preparatore tecnico della Nazionale, dichiarò: «Kthimi i papritur i Eraldit në Durrës më ka shqetësuar pa masë. Ndonjë punonjës i kufirit e ka marrë me lehtësi detyrën, duke krijuar pengesë të palogjikshme shahistit tonë, për të vazhduar rrugën në tokën greke. Por theksoj se këtë qëndrim e shikoj të shkëputur nga trajtimet serioze dhe dashamirëse që ka patur me ne pala greke e kufirit. Veçanerisht me Federatën e Shahut të Greqisë, na lidh një bashkëpunim dhe mirëkuptim miqësor» (“Sporti Shqiptar”, N. 9, 7 febbraio 1997, p. 6).

Ma ancora in terra greca, al Torneo Internazionale “Open” dell’isola d’Ikarìa (8-16 luglio 1997), Dervishi su 153 partecipanti colse 5+ 3= 1–, perdendo l’ultimo incontro con il greco GM Vasilios Kotronias, adottando una tattica d’attacco caratteristica della giovane età che, però, favorì l’avversario che batté l’albanese: doveva vincere per aggiudicarsi il torneo (alla manifestazione prendeva parte pure il MI Altin Çela). Trascorsi tre giorni, il MI Erald Dervishi fu uno dei protagonisti del Torneo Internazionale “Elitia” di Mitilene (Isola di Lesbo, 19-26 luglio): giunse secondo con 6+ 2= 1– alle spalle del bulgaro GM Petâr Velikov, che conseguì mezzo punto in più.

Al Campionato Europeo “Under 18” di Tallinn (Estonia, 9-19 agosto 1997), il MI Dervishi giunse sesto con 5+ 2= e 2– a mezzo punto dal vincitore, il georgiano Mikheil Mchedishvili. Minushe Shehu, ai Campionati Europei “Under 10”, giunse 33ª su 42 bambine.

Grande impresa al Campionato Mondiale “Under 18” di Yerevan (Armenia, 21 settembre-2 ottobre 1997): 6+ 3= 2–. Ultima partita: Dervishi era secondo in classifica con 7,5 punti, il MI Ruslan Ponomariov primo con 8. Scrive “Sporti Shqiptar” N. 70 del 7 ottobre 1997, p. 14: «Turi i 11-të. Turi i fundit i aktivitetit. Pa këtë garë, Erald Dervishi i Shqipërisë ndodhej në vendin e dytë. Përballë tij, mjeshtri ndërkombëtar ukrainas Panamarjov, me koeficent elo 2555. Një shahist i fortë, përfaqësuesi më dinjitoz i shkollës së njohur sovjetike të shahut. Në se do të fitonte këtë ndeshje, nxënësi i Fatos Muços do të zinte vendin e parë me 8.5 pikë. Në se do ta barazonte nuk lëvizte nga vendi i dytë. Vetëm humbja do ta spostonte disi nga kreu, vend të cilin e kishte mbajtur deri këtu. Mjeshtri ukrainas kryesonte me 8 pikë, Eraldi 7.5 pikë. Të gjithë të pranishmit e kishin përqëndruar vëmendjen në çiftin Dervishi-Panomarjov. Pas kthimit nga Erevani, këtë lojë, Dervishi na e shpjegon kështu: “Një fillim i kënaqshëm. Në këtë fazë loja ishte në favorin tim. Emocione të mëdha, përgjegjësi e madhe, tension i paparashikuar. Pas disa lëvizjeve, besova se barazimi do të ishte përfundimi më logjik. Por nuk është hera e parë që në çastet deçizive, që pret të marrësh atë që të takon ndodh e kundërta, gabon dhe çmendesh me veprimet elementare që bën. Përfundimisht humba dhe qëndrova gjatë pa lëvizur nga vendi. Humba vendin e parë dhe iu largova një suksesi të madh, që më qëndroi për 10 ture afër”. Erald Dervishi u rendit në vendini e pestë, me 7.5 pikë (6 fitore, 3 barazime dhe dy humbje) me pikë të barabarta me vendin e katërt. Plotësoi me këtë kuotë pikësh ballin e katërt të mjeshtrit ndërkombëtar. Koeficenti i fortësisë ELO nga 2420 u ngrit në 2440. Rezultati i lartë i Erald Dervishit, është nxitje për të gjithë sportistël shqiptarë. Le ta urojmë atë për të tilla përfaqësime dinjitoze edhe në turnet e ardhshme». Dervishi, conseguendo la terza norma, diventò Maestro Internazionale, il terzo albanese dopo Muço e Çela, e tutt’e tre di Durrës.

A fine anno si disputò nell’Isola di Creta, il Torneo Internazionale “Open” di San Nicola (Àyios Nikòlaos, 15-25 ottobre 1997) a cui parteciparono 60 scacchisti (fra questi 10 GM, 9 MI e 3 MF): Marenglen Tare (30°; 4,5), Mendim Veizaj (35°; 4 p.) e Rezarta Banaj (41ª; 3,5 p.).

Prima dell’olimpiade di Elista fu disputato dal 1° al 9 agosto 1998 il Torneo Magistrale di Montecatini Terme (Pistoia) con la partecipazione di 158 scacchisti (con 22 GM e 21 MI, più altri MF e MN) in rappresentanza di 51 Paesi. Il MI Erald Dervishi, al suo esordio in Italia, vinse clamorosament
e l’ambìta manifestazione. “Sporti Shqiptar” sul N. 90 dell’11 agosto 1998, ha scritto: «Kampioni shqiptar fitoi duke merituar vendin e parë duke manhitur botën shahistike italiane». Egli conseguì anche la prima norma per Gran Maestro.

Durante la XXXIII Olimpiade di Elista (Russia, 26 settembre-12 ottobre 1998), l’Albania tornò ad un dignitoso 44° posto, con 5+ 4= e 4–; il 14° e ultimo turno fu annullato dagli organizzatori a tutte le squadre, per problemi organizzativi. Dervishi vinse la medaglia di bronzo al tavolino Nr. 2, con 7+ 3= e 2– contro 4 GM, 6 MI e 2 MN. L’Albania non vinceva una medaglia ai tavolini da Siegen 1970 con Eqrem Konçi, argento al Ris. 2. Dervishi conseguì la seconda e definitiva norma, diventando Gran Maestro, il primo nella storia degli scacchi schipetari. Mentre Altin Çela non conseguì il titolo di Gran Maestro, per una svista all’ultima partita contro lo svizzero MI Yannick Pelletier. Ha affermato Fatos Muço su “Sporti Shqiptar” N. 109 del 20 ottobre 1998: «Ndërsa Altini nuk e fiton titullin mjeshtër i madh, vetëm pasi u mund në turin e fundit (pas një gabimi elementar ku takimin e kishte të fituar)». La XXXIII Olimpiade è emblematica per la storia degli scacchi albanesi in quanto per la prima volta la nazionale schierava tutti scacchisti titolati: MI Çela, MI Dervishi, MI Seitaj, MF Sula, MF Karkanaqe e MF Lorenc Rama. Ad Elista le ragazze albanesi non parteciparono. L’anno si chiuse con la buona partecipazione del GM Dervishi ai Campionati Mondiali “Under 20” di Kozhikode (Calcutta) che si conlusero il 17 novembre: egli arrivò 14° su 70 concorrenti. XXXIII Olimpiade maschile, 26 settembre-13 ottobre 1998, ad Elista (Russia)

Partita Risultato Piazz. Data
Albania-Libia 4-0 1 29 set
Moldavia-Albania 3-1 38 30 set
Albania-Russia “C” 2-2 42 1° ott
Albania-Croazia 2,5-1,5 38 2 ott
Kazakistan-Albania 3,5-0,5 54 3 ott
Albania-Venezuela 3-1 45 4 ott
Albania-Turkmenistan 2,5-1,5 42 5 ott
Albania-Italia 2-2 42 6 ott
Argentina-Albania 2,5-1,5 45 7 ott
Albania-Cile 2-2 46 9 ott
Albania-Brasile 3-1 40 10 ott
Albania-Macedonia 2-2 39 11 ott
Svizzera-Albania 2,5-1,5 44 12 ott

Albania: 44ª su 110 (incluse Russia “B”, “C” e “D”)

Capitano non giocatore: Fatos Muço Avversari
Tav. Scacchista ELO Pa. + = Pu. % P.

T.

GM MI MF MN
N. 1 MI Altin Çela 2450 13 6 3 4 7,5 57,7 31 7 5 1
N. 2 MI Erald Dervishi 2430 12 7 3 2 8,5 70,8 3 4 6 2
N. 3 MI Ilir Seitaj 2395 10 2 4 4 4 40,0 79 3 3 2 2
N. 4 MF Zeqir Sula 2360 6 1 3 2 2,5 41,7 1 5
R. 1 MF Ilir Karkanaqe 2395 6 0 4 2 2 33,3 1 3 1 1
R. 2 MF Lorenc Rama 2295 5 1 4 0 3 60,0 1 3 1

Pa.: incontri; +: vittorie; =: patte; –: sconfitte; Pu: punti; %: percentuale; P.

T.: posizione finale al tavoloGM: Gran Maestri; MI: Maestri Internazionali; MF: Maestri della FIDE; MN: Maestri Nazionali Il cammino di Erald Dervishi verso il titolo di Gran Maestro nel 1998, il primo conquistato da uno scacchista albanese

Mont N MN Michele Mollero (Italia: 2160)-MI Dervishi (2450) 0-1
Mont B MI Dervishi (2450)-MN Thomas Stoll (Italia: 2280) 1-0
Mont N MI Dervishi (2450)-MI József Horváth (Ungheria: 2515) 0,5-0,5
Mont B MI Dervishi (2450)-GM Milan Drasko (Jugoslavia: 2515) 1-0
Mont B MI Dervishi (2450)-GM Arkadij Rotstein (Germania: 2485) 1-0
Mont N MI Dervishi (2450)-MI Francisco Vallejo Pons (Spagna: 2415) 0,5-0,5
Mont B MI Dervishi (2450)-GM Csaba Horvath (Ungheria: 2535) 1-0
Mont N MI Dervishi (2450)-MI Vladimir Malakhov (Russia: 2535) 0,5-0,5
Mont B MI Dervishi (2450)-GM Bela Badea (Romania: 2545) 0,5-0,5
Olim N MI Dervishi (2430)-MN Hussein Asabri (Libia: 2200) 1-0
Olim B MI Dervishi (2430)-MI Viorel Iordãchescu (Moldavia: 2515) 0-1
Olim B MI Dervishi (2430)-GM Marat Makarov (Russia “C”: 2530) 1-0
Olim N MI Dervishi (2430)-GM Bogdan Lalic (Croazia: 2560) 0-1
Olim B MI Dervishi (2430)-MN Oliver Soto Paez (Venezuela: 2320) 1-0
Olim B MI Dervishi (2430)-MI Handszar Odeev (Turkmenistan: 2420) 1-0
Olim N MI Dervishi (2430)-GM Michele Godena (Italia: 2510) 0,5-0,5
Olim B MI Dervishi (2430)-GM Pablo Ricardi (Argentina: 2545) 1-0
Olim B MI Dervishi (2430)-MI Jorge Egger (Cile: 2415) 1-0
Olim N MI Dervishi (2430)-MI Darcy Lima (Brasile: 2480) 1-0
Olim B MI Dervishi (2430)-MI Dragoljub Jacimovic (Macedonia: 2490) 0,5-0,5
Olim N MI Dervishi (2430)-MI Richard Forster (Svizzera: 2475) 0,5-0,5

1998: «Historike për shahun shqiptar. Për herë të parë një shqiptar fitues i turneut zonal: ALTIN ÇELA!» Erano trascorsi ventuno giorni dalla conclusione dell’Olimpiade di Elista e dall’incidente che aveva privato Çela del meritatissimo titolo di Gran Maestro. Ma la prima pagina di “Sporti Shqiptar” del 3 novembre 1998 riportò il suddetto titolo. Un albanese ai vertici di uno dei più prestigiosi tornei del globo, decisivi per l’assegnazione del titolo mondiale individuale di scacchi della FIDE.

Al Torneo Zonale 1.5 di Panormo (Isola di Creta, Grecia) erano schierati 72 concorrenti (22 GM, 16 MI, 8 MF e 26 MN) in rappresentanza di Albania (1-2. Altin Çela 7 p.; 24-34. Erald Dervishi 5 p.; 35-41. Ilir Seitaj 4,5 p.), Armenia (9 scacchisti; Campione del Mondo Olimpica 2008), Cipro (1), Georgia (11; 7ª alla Olimpiade 1998 e 6ª alla 2000), Grecia (32), Jugoslavia (10), Malta (2) e Turchia (4). Altin Çela, nonostante avesse – a parità di punteggio – la “performance Elo” più alta di Vasilios Kotronias (2729 contro 2715) fu proclamato vincitore “ex aequo”. Su questo punto ho intervistato il MI Roberto Messa che ha dichiarato a titolo personale: «Un piazzamento di assoluto prestigio, a pari punti con il primo e davanti a numerosi grandi maestri di assoluto valore. Da notare che la ‘performance Elo’ realizzata da Çela fu la migliore del torneo e benché secondo i regolamenti la classifica si stila in base allo spareggio tecnico (il famigerato Buchholz nel Sistema Svizzero), io mi associo a chi considera la ‘performance Elo’ come una discriminante tecnicamente più significativa». Torneo Zonale 1.5 di Panormo (Isola di Creta, Grecia), 24 ottobre-1° novembre 1998

B MI Çela (2450)-MN Hristos Papamattheou (Grecia: 2000) 1-0
N MI Çela (2450)-MI Tamaz Gelashvili (Georgia: 2510) 0,5-0,5
B MI Çela (2450)-GM Ioannis Papaioannou (Grecia: 2520) 0,5-0,5
N MI Çela (2450)-GM Gennadi Zajchik (Georgia: 2505) 1-0
B MI Çela (2450)-GM Giorgi Giorgadze (Georgia: 2610) 0,5-0,5
N MI Çela (2450)-GM Miroslav Tosic (Jugoslavia: 2525) 1-0
B MI Çela (2450)-GM Zurab Sturua (Georgia: 2600) 1-0
N MI Çela (2450)-MI Andreas Tzermiadianos (Grecia: 2465) 1-0
B MI Çela (2450)-GM Vasilios Kotronias (Cipro: 2555) 0,5-0,5

Alla grande finale di Las Vegas disputata dal 31 luglio al 28 agosto 1999 prese parte Çela assieme agli altri 99 migliori scacchisti del mondo in rappresentanza di 50 Federazioni. La parte del leone la fece la Russia con ben 15 finalisti, fra i quali colui che vinse il titolo: il GM Aleksander Valerjevich Khalifman. Invece il GM Dervishi chiuse definitivamente il 18 settembre 1999 l’arco dei suoi Campionati mondiali ed europei giovanili (iniziato il 2 agosto 1992), ai Mondiali “Under 20” di Yerevan: 13° su 68 scacchisti. (7. continua)I (25 dicembre 2008): Dalle origini al gennaio 1960 II (6 gennaio 2009): Dalla Olimpiade 1960 alla medaglia d’argento di Eqrem Konçi nel 1970 III (13 gennaio 2009): Il complotto antialbanese alle Olimpiadi di Skopje (1972) IV (21 gennaio 2009): Il periodo 1973-1980 V (26 gennaio 2009): Una nazionale di grande livello e l’epopea di Fatos Muço (1980-1982) VI (11 febbraio 2009): Il canto del cigno della Nazionale, il crepuscolo dorato di Fatos Muço e l’esordio internazionale dei giovani e delle ragazze (1983-1990) VIII (6 marzo 2009): Gli anni Duemila. I: 2000-2004

Argomenti
Leggi tutto

Potrebbe interessarti anche

Close
Close