Reportage

Il parlamento albanese sotto la lente di Open Data Albania. Ne esce milionario

Il programma 'Exclusive' dell'emittente Top Channel questa settimana si è focalizzato sulle ricchezze dei parlamentari albanesi, che secondo "Open Data Albania", dovrebbero ammontare a circa 150 milioni di euro. Cifra, tuttavia, lontana dalle loro ricchezze reali poiché nei dati non sono considerati i patrimoni immobiliari.

Nel classico appuntamento settimanale di domenica, il programma ‘Exclusive’ dell’emittente Top Channel ha dedicato un servizio sulle ricchezze dei parlamentari albanesi.

Secondo i dati pubblicati da ‘Open Data Albania’ il patrimonio dei 140 parlamentari ammonta a circa 150 milioni di euro.

Cifra, quest’ultima, comunque lontana dalla ricchezza reale, poiché nei dati mancano tutti i dati che si riferiscono ai numerosi patrimoni immobiliari dei parlamentari, i quali vengono dichiarati solo una volta – al momento dell’acquisto – e non vengono più citati nelle dichiarazioni successive.

Exclusive, inoltre, si è focalizzato sul fenomeno che caratterizza i ‘nuovi parlamentari’, ovvero che tutti provengono dal mondo del bussiness. Secondo l’ultima analisi dell’istituto per gli studi politici, i bussinessman-politici sono circa il 26% dei parlamentari totali e quindi la categoria più dominante.

“Questo è uno dei paradossi della politica albanese. Politici-bussinessman milionari che decidono per un popolo per la maggior parte povero” – dice il noto giornalista Andi Bushati.

Tra queste new-entry milionarie, nel partito socialista spicca Adnor Shameti, ex proprietario dell’università ‘Justiniani’ e che nella sua lunga lista di patrimoni immobiliari ha più di 60 proprietà. Secondo i dati di Open Data Albania, il deputato socialista ha un patrimonio complessivo di 5,3 milioni di euro. Tra l’opposizione, invece, si distingue tra i nuovi nel partito democratico Agron Shehaj; la sua ricchezza in totale ammonta a circa 23 milioni di euro:

“Sono in grado di giustificare ogni elemento delle mie proprietà, quindi non ho assolutamente nessun problema. Qui in parlamento, oltre al conflitto di interessi abbiamo il problema della trasparenza. Molti politici hanno ricchezze enormi non intestate a loro nome. Il conflitto di interessi in questo caso è nascosto.” – dice Shehaj.

Nonostante la loro posizione, la legge riconosce la possibilità ai deputati che non hanno casa a Tirana di avere un ‘sussidio’ statale di circa 280 euro al mese per pagare l’affitto del loro appartamento. Di questa opportunità beneficiano attualmente 10 deputati, tra cui l’ex sindaco di Berat Fadil Nasufi, Nard Ndoka – la cui ricchezza è stimata a circa 900.000 euro – e Fate Veliaj, che nonostante un patrimonio di 1,4 milioni di euro usufruisce del ‘sussidio’.

Exclusive, 27 Maggio 2018 – Top Channel Albania

Argomenti
Leggi tutto

commenti per “Il parlamento albanese sotto la lente di Open Data Albania. Ne esce milionario”

Potrebbe interessarti anche

Close
Close