AlbaniaSaluteStatistiche

Mortalità infantile: Albania seconda nei Balcani con cifre allarmanti

Albania è al 35esimo posto tra i paesi con reddito medio

Albania letteraria

L’ultimo rapporto UNICEF sul quadro globale riguardante la mortalità infantile ha evidenziato come l’Albania sia al 35esimo posto tra i paesi con reddito medio. La valutazione si calcola effettuando una media tra valore di rischio più alto e quello più basso.

Come riportato dalla Rivista Monitor per il 2017 in Albania si sono calcolati, secondo l’Onu, 6,2 decessi ogni 1000 bambini, il secondo indice più alto nei Balcani.

Solo la Macedonia (al 26esimo posto nella classifica generale), infatti, ha registrato un valore più alto con 8.3 decessi ogni 1000 bambini. Cifre molto più basse, invece, per Bosnia (4,7 decessi ogni 1000), Serbia (3,7 decessi ogni 1000), Croazia (2,9 decessi ogni 1000) e Montenegro (2,7 decessi ogni 1000).

Mortalità infantile in Albania

La mortalità infantile (ovvero i decessi prima del compimento del primo anno d’età), secondo i dati nazionali riportati dall’Instat, è aumentato di oltre il 19% nel 2016 (ultimo anno calcolato), registrando il primo aumento nel nuovo millennio per questo indicatore. Numericamente parlando, si sono registrati ben 277 decessi nel 2016 contro i 233 registrati nel 2015.

Il tasso di mortalità infantile totale, invece, è aumentato da 7.1 a 8,7. Lo si ottiene rapportando il numero di bambini deceduti entro il primo anno di vita nell’arco dell’anno solare al numero di bambini nati vivi nello stesso anno, moltiplicando poi il tutto per mille.

Come già detto, nel 2016, i decessi sono stati 277, di cui 146 maschi e 131 femmine. Rapportando questo valore al numero delle nascite, esattamente 31,733, e moltiplicando il tutto per mille avremo l’indice desiderato: 8,7. Nel 2015, invece, il tasso registrato di 7.1 è stato il più basso della storia.

L’UNICEF, inoltre, suggerisce che il piano d’azione di ogni governo debba necessariamente considerare quattro aree principali: ovvero il paese, le persone, i prodotti e il potere.

Elementi che devono essere priorità urgente per ogni nazione, avanzando così verso un mondo con copertura sanitaria universale e dove non ci sono più neonati che perdona la vita per una causa prevenibile.

Argomenti
Leggi tutto

Potrebbe interessarti anche

Close
Close