FlashNews

Tornano in patria i resti del re Zog

A 51 anni dalla sua morte tornano in patria i resti del re Zog. A rendere omaggio alle spoglie c’erano il Presidente dell’Albania, il primo ministro Berisha, l’ex presidente Bamir Topi e altri rappresentanti del parlamento e delle istituzioni.La cerimonia ha avuto luogo nel Palazzo delle Brigate e le spoglie del re saranno sepolte nel mausoleo della famiglia reale. Il re, morto nel 1961, era stato sepolto in un cimitero nella periferia di Parigi. Zog fu proclamato re dall’Assemblea Costituente il primo settembre del 1928 e rimase in carica fino all’arrivo degli italiani, il 7 aprile 1939. Lasciò l’Albania nello stesso giorno, in esilio fino alla morte. La decisione del governo presieduto da Berisha di riabilitare la sua figura ha scatenate numerose polemiche.La cerimonia, che coincide con il sessantottesimo anno della liberazione della capitale, ha infatti diviso il mondo politico che va in ordine sparso, chi dai caduti e chi dal re.”Oggi”-ha dichiarato Berisha- tutta la nazione albanese e gli albanesi delle terre etniche, ovunque siano, onorano e si inchinano davanti all’opera e al contributo di uno degli uomini più illustri della loro storia nazionale. Zog sarà onorato per sempre da tutti gli albanesi, per il suo immane contributo e per la sua vocazione occidentale”.

Argomenti
Visualizza tutto

commenti su “Tornano in patria i resti del re Zog”

Potrebbe interessarti anche