Economia

Albania, le piccole imprese ancora in affanno

Dopo l'attuazione nel nuovo sistema dell'IVA avvenuto a inizio aprile, molte piccole imprese hanno chiuso i battenti, o in alternativa, hanno dichiarato lo stato passivo.

Secondo la direzione generale delle imposte, più di 1.300 imprese sono passate allo status ‘passivo’ durante il mese di Giugno.

Mentre, da Gennaio fino a Maggio sono state circa 6.000 le attività imprenditoriali che sono passate ad uno status di passivo, un ritmo di circa 40 attività al giorno. Inteso, per status passivo, che queste imprese non riescono più a creare attività economica.

Questo trend delle piccole imprese è aumentato di non poco nel 2018 e coincide con l’attuazione del nuovo sistema di pagamento dell’IVA, che ha incluso anche le aziende i cui ricavi si aggirano sui 16 mila euro circa (2 milioni di leke).

Fino a prima, infatti, esclusivamente le aziende che fatturavano più di 8 milioni di leke all’anno erano incluse, mentre ora sono incluse tutte quelle che fatturano almeno da 2 milioni di leke all’anno in su.

Nel frattempo, il numero di piccole imprese nell’economia albanese ha registrato lo scorso anno la crescita più piccola dell’ultimo decennio, mentre il numero delle nuove imprese aperte è stato annullato dalla chiusura di massa di quelle già esistenti.

I dati pubblicati dall’Istituto di Statistica Albanese (INSTAT) evidenziano che, per il 2017, il numero di imprese che hanno registrato regolare attività economia è aumentato del solo 1,1%, circa cinque volte in meno rispetto all’anno precedente. Entrando nello specifico dei dati, si noterà che questo valore è di gran lunga influenzato dal numero di imprese che nel corso del 2017 hanno chiuso i battenti.

La maggior parte di esse sono soprattutto piccole ditte, le quali si ritrovano ad affrontare difficoltà finanziarie e, nell’impossibilità di estinguere i loro obblighi, si tirano fuori dal mercato o, in alternativa, passano allo status di passivo.

Tali imprese, principalmente concentrate sul settore del commercio al dettaglio, in aggiunta alle scarse vendite derivanti dalla riduzione dei consumi nell’economia, negli ultimi anni hanno dovuto anche affrontare ancora più concorrenza, a causa di reti organizzate come centri commerciali o super-mercati.

Argomenti
Leggi tutto

Potrebbe interessarti anche

Close
Close