Albania, iniziati i lavori di riabilitazione della linea ferroviaria Fier-Vlorë

Dopo gli inizi dei lavori di riabilitazione della linea Tirana-Durres, ieri sono iniziati anche quelli del tratto ferroviario Fier-Vlorë.

Nella giornata di ieri il governo ha iniziato i lavori di riabilitazione della linea ferroviaria da Fier a Vlorë (Valona). 

Una parte del progetto è stato finanziato da una sovvenzione di 720.000 euro della commissione europea, mentre i dettagli sono stati illustrati dal ministero delle infrastrutture. Il costo totale della riabilitazione è stimato a circa 52 milioni di euro.

Si prevede che la nuova linea ferroviaria soddisfi gli standard del progetto della rete inter-europea a velocità di 100 km/h e un carico di 22,5 tonnellate.

Il tempo di viaggio sarà ridotto da 60 a 32 minuti e gli esperti sostengono che la riabilitazione dell’intera linea ferroviaria inciderà sullo sviluppo del trasporto strategico per i Balcani occidentali.

Gli altri progetti

Tirana-Durres

I lavori sul tratto ferroviario Fier-Vlore non sono gli unici. Mesi fa, infatti, è stato approvato il progetto di riabilitazione della linea ferroviaria Tirana-Durazzo, la più importante del paese.

La nuova linea ferroviaria sarà la stessa di quella già esistente con l’aggiunta di una fermata nei pressi dell’aeroporto di Tirana. Cambierà anche il terminal di Tirana, che sarà il nuovo boulevard. Inoltre, aumenterà la velocità di viaggio: dai 40 km/h si passerà a circa 100 km/h.

La realizzazione di questo progetto avrà l’obiettivo di facilitare il transito di passeggeri e merci aumentando l’efficienza dei trasporti. E’ previsto che ogni anno circa 1,4 milioni di passeggeri verranno trasportati, poiché nell’area industriale tra Tirana e Durazzo si realizza la maggior parte dell’attività economica del paese.

L’investimento totale sarà di circa 90 milioni di euro: oltre al finanziamento della commissione europea (35,4 milioni di euro), altri 36,8 milioni di euro sono stati concessi in prestito dalla Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS) mentre la restante parte, scarsi venti milioni di euro, dovrebbe essere coperta dal governo.

La riattivazione di questa linea ferroviaria e l’installazione di nuovi treni rappresentano il primo di un grande progetto per la modernizzazione dell’Albania. Questo progetto prevede la restaurazione di altre linee, per un costo totale che supera i 427 milioni di euro per la riabilitazione di tutta la disastrate rete ferroviaria albanese.

Durres-Rrogozhine

In questo contesto si inserice anche la presentazione effettuata a Tirana riguardo lo studio di fattibilità per la riqualificazione della tratta che collega Durazzo a Rrogozhinë, parte del percorso che dovrebbe collegare la rete ferroviaria albanese con quella macedone nella zona di Pogradec, nel sud-est del paese.

La tratta in questione è lunga 33,5 chilometri e il costo per la sua riabilitazione e trasformazione secondo gli standard europei, ammonterebbe a 52 milioni di euro. Lo studio prevede una riduzione del tempo di viaggio dai 60 minuti attuali a soli 32 minuti, con un flusso di passeggeri di circa 330 mila persone.

Argomenti

Potrebbe interessarti anche

Close