2018 Global Slavery Index: l’Albania tra i paesi europei più colpiti dalla schiavitù moderna

L'Albania, secondo il Global Slavery Index, continua ad essere uno dei paesi europei più colpiti dalla schiavitù moderna, alle spalle soltanto di Bielorussia, Macedonia e Grecia

L’Albania è uno dei primi cinque paesi dell’Europa e dell’Asia centrale in termini di schiavitù moderna, ovvero tutto ciò che comprende il lavoro forzato, le obbligazioni di debito, il matrimonio forzato e le pratiche simili alla schiavitù e alla tratta di essere umani.

I risultati sono stati svelati dal 2018 Global Slavery Index che misura la schiavitù moderna, un problema quotidiano nascosto in tutto il mondo.

Il rapporto pubblicato dalla Walk Free Foundation, con sede in Australia, inserisce il paese delle aquile tra i più colpiti in Europa e nell’Asia centrale, con un numero stimato totale di 20.000 vittime e una percentuale del 0,69% sull’intera popolazione. L’Albania è a cavallo tra Grecia e Turchia, mentre nelle prime tre posizioni ci sono Turkmenistan, Bielorussia e Macedonia.

A livello globale, invece, dove i regimi dittatoriali come la Corea del Nord e i paesi dilaniati dalle guerre comandano la classifica, l’Albania si inserisce al 43esimo posto.

“In Albania l’istituzione di un meccanismo nazionale di riferimento è stato integrata da procedure operative standard utilizzate da organismi normativi e non regolamentari che possono entrare in contatto con le vittime.” – si legge nel rapporto.

Industrie come l’abbigliamento e le calzature e i call center, due dei principali datori di lavoro in Albania e nei Balcani, sono spesso definiti come schiavitù moderna a causa di scarsi compensi, lunghi orari di lavoro e condizioni difficili.

Si stima che 40,3 milioni di persone siano vittime della schiavitù moderna in tutto il mondo, con i più alti rischi per coloro che sono isolati fisicamente o linguisticamente, culturalmente disorientati, soggetti a debiti schiaccianti e con poca o nessuna conoscenza dei loro diritti, dice la Walk Free Foundation .

“La schiavitù moderna si riferisce a situazioni in cui una persona ha tolto la libertà di un’altra persona, la sua libertà di controllare il proprio corpo, la propria libertà di scegliere di rifiutare determinati lavori o di smettere di lavorare, in modo che possano essere sfruttati. La libertà è portata via dalle minacce, dalla violenza, dalla coercizione, dall’abuso di potere e dall’inganno. Il risultato netto è che una persona non può rifiutare o abbandonare la situazione”, afferma il rapporto.

Approfondimenti: 2018 Global Slavery Index, Country Data: Albania

Argomenti

Potrebbe interessarti anche

Close