Albania-Kosovo, ieri è stato reintrodotto il pedaggio sulla Rruga e Kombit

Il 17 settembre è stato reintrodotto il pedaggio sulla Rruga e Kombit che prevede tariffe più vantaggiose per i residenti di Kukës e gli utenti frequenti

Dalla giornata del 17 settembre, il pedaggio sulla Rruga e Kombit (La Strada della Nazione) – che collega l’Albania al Kosovo – è stato reintrodotto in un ambiente fortemente presenziato dalla polizia, dopo che cinque mesi fa l’attuazione del pedaggio aveva scatenato violente ribellioni e proteste.

La reintroduzione dei pedaggi arriva dopo che il governo ha rinegoziato le tariffe con il concessionario della strada e con i funzionari del governo locale, in modo da applicare un pedaggio di 0,78€ (100 lek) a tratta ai residenti dell’area di Kukës e uno sconto a chi usufruisce spesso di quel tratto stradale, rispetto ai 5€ a tratta di tariffa per gli altri utenti.

La nuova attuazione del pedaggio è stato rinviato al 17 Settembre per poter consentire ai numerosi cittadini kosovari in Albania durante la stagione estiva, di rientrare senza costi ulteriori nel loro paese. I media locali hanno riferito di un’alta presenza della polizia ieri, a causa dei timori di un’altra protesta da parte di politici e residenti locali.

Tuttavia, una protesta c’è stata: funzionari locali e parlamentari del partito democratico si sono lamentati del terrore psicologico usato dalle forze di polizia in modo da non far partecipare i residenti locali a proteste organizzate.

L’intero apparato della polizia di stato si è schierato contro i cittadini per proteggere il furto presente nella concessione corruttiva della ‘Rruga e Kombit’. Gli agenti di polizia hanno effettuato una dimostrazione di forza e hanno usato il terrore psicologico contro i cittadini per impedire loro di protestare.” – ha affermato Agron Shehaj, deputato del partito democratico che ha guidato la protesta locale nella città di Kukës, che poi ha concluso così:

“Questa giornata ci dimostra come il crimine composto da governo e alleanza dei media, sia un pericolo per l’Albania e il nostro futuro. C’è solo una via di fuga e questa è la distruzione. Questo è il nostro dovere e il dovere di ogni albanese con coraggio e dignità.”

Nel frattempo il premier Edi Rama ha ringraziato i residenti di Kukës per la loro reazione civica, promettendo nuovi investimenti come l’aeroporto già costruito e in attesa di divenire operativo e un nuovo stadio.

I pedaggi della Rruga e Kombit partono da 2,5€ per i motocicli fino a 16,2-22,5€ per i camion, passando per i 5€ delle autovetture e gli 11,2€ per gli autobus.

Argomenti

Potrebbe interessarti anche

Close