Vivi Italia

Tragedia di Genova, Console Durazzo: “Siamo profondamente addolorati, la comunità albanese presente anche in questa dolorosa situazione”

Genova e tutta la nazione piangono le vittime del crollo del ponte Morandi di Genova, tra cui la dolorosa perdita dei due lavoratori albanesi.

Il bilancio delle vittime non è ancora definitivo (39 le vittime accertate).

Oggi alla Prefettura di Genova, il premier Conte, il vice premier Di Maio e il ministro Toninelli si sono trovati insieme alle autorità genovesi e liguri. Presente anche il Console Onorario d’Albania Giuseppe Maria Durazzo.

Giuseppe Durazzo
Giuseppe Durazzo Console Onorario d’Albania a Monaco.

“Siamo profondamente addolorati per la tragedia che ha colpito Genova, per le decine di vittime, tra le quali due giovani albanesi residenti in città: Marius Djerri del 1996 e Admir Bokrina del 1986.

La numerosa comunità albanese è presente anche in questa dolorosa situazione.

L’Ambasciatore d’Albania in Italia, s.e. Anila Bitri Lani, ha seguito con la massima attenzione i fatti, visto il timore che tra le vittime potessero esserci anche dei cittadini albanesi.

Col coordinamento dell’Ambasciata ho tenuto i contatti, fin da pochi minuti dopo la tragedia, con le autorità locali, il sindaco, la prefettura.

La conferma ufficiale dei nomi delle vittime albanesi è stata data dalla Prefettura solo nelle ultime ore.

Ho presentato le Condoglianze al Sindaco di Genova, Marco Bucci, il quale a sua volta le ha presentate all’Albania.

Le famiglie delle vittime, già informate, sono chiuse nel loro dolore.”

Nel pomeriggio il Console Durazzo ha visitato i familiari di Marjus Djerri. “Oltre cinquanta persone si sono strette oggi pomeriggio intorno alla famiglia di Marjus Djerri – dice il Console onorario d’Albania Giuseppe Durazzo – la protezione civile ha fornito loro bottiglie d’acqua, panini e seggiole, perché potessero partecipare al grande lutto cittadino ed albanese nel piazzale dell’obitorio dell’ospedale San Martino di Genova, in un incessante e sentito abbraccio ai genitori, al nonno, alle zie e agli altri parenti. Un’ultima visita alla giovane vittima ha concluso il doloroso pomeriggio prima del trasporto della salma al cimitero di Staglieno.

E’ stato un saluto esemplare nella sua forza e nella sua compostezza.

Arriveranno invece stasera a Genova i familiari di Admir Bokrina”.

Argomenti
Leggi tutto

Potrebbe interessarti anche

Close
Close