Associazioni

Udine, 25 novembre: “Albania: immagine di un paese che cambia”

A Udine il 25 novembre una festa per i 105 anni dell'Indipendenza dell'Albania con la scrittrice Anilda Ibrahimi, il giornalista Antonio Caiazza e il concerto della Spartiti per Scutari Orkestra organizzato dall'associazione italo-albanese INSIEME e il Dialogo Creativo

Sabato 25 novembre a Udine si festeggeranno i 105 anni dell’Indipendenza dell’Albania, all’Auditorium Madrassi di Via Gemona 60.

Alle 17:45 l’evento si aprirà con un dibattito sull’Albania contemporanea e sui legami spezzati dalla Storia, assieme a due ospiti d’eccezione: la scrittrice Anilda Ibrahimi , nata a Valona nel 1972 e immigrata in Italia nel 1997, e il giornalista RAI Antonio Caiazza , uno dei maggiori esperti di Albania nel nostro Paese, autore de “La notte dei vinti” , per Nutrimenti, 2014.

La scrittrice Ibrahimi presenterà invece il suo ultimo libro, appena uscito per Einaudi, “Il tuo nome è una promessa” . A condurre il dibattito, Alessandra Gabelli, curatrice della rassegna culturale pordenonese “Il dialogo creativo”.

A seguire, il concerto dell’orchestra degli Spartiti per Scutari , diretta da Bardh Jakova, una formazione i cui componenti, circa venti musicisti, provengono da un laboratorio di musica tradizionale albanese.

Questa sinergia tra laboratorio e orchestra consente un ricambio di persone o l’aggiunta di nuovi elementi. Il repertorio è molto vario ed è costituito sia da brani tradizionali che da brani originali, strumentali e corali. Quest‘anno l’orchestra festeggia i suoi 10 anni di attività. Ha tenuto numerosi concerti in Italia e all’estero, realizzando inoltre un CD, un documentario di viaggio nei Balcani, un reportage su “Sky TV”, in collaborazione con il “Teatro dell’Opera e Balletto di Tirana”.

I cittadini stranieri presenti regolarmente in Friuli Venezia Giulia sono oltre 105mila, l’8,6% della popolazione residente. La seconda nazionalità più numerosa, dopo quella romena, è l’albanese, con 10.660 persone, in base ai dati Istat del 2016, a cui sfuggono però i numeri dei tanti cittadini di origine albanese con nazionalità italiana.

L’appuntamento nasce dalla collaborazione tra l’associazione italo-albanese Insieme, nell’ambito del progetto “Dialogando” e la rassegna “Il dialogo creativo”, e viene realizzato grazie al contributo della Regione Friuli Venezia Giulia, per cui sarà presente Vincenzo Martines, presidente della V Commissione regionale Cultura.

Sarà allestita inoltre la mostra fotografica “Albania: un’istantanea lunga 105 anni”, con scatti storici e contemporanei. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

I festeggiamenti si concluderanno con una degustazione di prodotti tipici solo su prenotazione presso il ristorante Rozafa in Via Pozzuolo, il primo ristorante albanese d’Italia.

Albania: immagine di un paese che cambia, Volantino

Argomenti
Visualizza tutto

commenti su “Udine, 25 novembre: “Albania: immagine di un paese che cambia””

Potrebbe interessarti anche