Le star albanesi in concerto in Vaticano per commemorare Scanderbeg

Da Ermal Meta a Dua Lipa, passando per Kledi Kadiu e Lorik Cana: un cast di star per il concerto 'Uniti nella musica e nel ricordo di Scanderbeg'.

Ermal Meta, Dua Lipa, Olen Cezari, Inva Mula, Kledi Kadiu, Genc Tukiçi, Reme Lahaj, Elhaida Dani, Lorik Cana, Eno Peci, Erza Muqolli: un cast di star albanesi per il concerto ‘Uniti nella musica e nel ricordo di Scanderbeg’, organizzato dall’Ambasciata Albanese nella Santa Sede e in programma stasera al teatro ‘Argentina’ di Roma alle ore 20:30. 

L’evento verrà inaugurato dal cardinale Pietro Parolin, segretario di stato del Vaticano, in occasione della chiusura dell’anno commemorativo di Scanderbeg, che verrà celebrato in giornata con un incontro con Papa Francesco.

Giorgio Castriota Scanderbeg è considerata la figura più importante nella storia dell’Albania, un simbolo di unità e forza della nazione che unito gli albanesi senza distinzione di religione. Proprio per celebrare il suo ricordo, i ‘figli dell’Albania’ si incontreranno a Roma tra oggi e domani.

“Scanderbeg – rende noto l’ambasciata albanese nella Santa Sede – verrà commemorato dalla Santa Sede. Papa Francesco ha accettato la richiesta dell’ambasciata albanese e commemorerà alle 17:00 l’eroe nazionale albanese. La cerimonia si terrà nella sala Clementina al Palazzo Apostolico.”

I rappresentanti albanesi

Tra i rappresentanti dell’Albania, ci sarà anche il cardinale Ernest Simoni, l’unico prete ancora vivo dei perseguitati dalla dittatura comunista.

Le autorità statati albanesi che saranno presenti, invece, sono il capo del parlamento albanese, Gramoz Ruçi e i rappresentanti del Parlamento: il ministro della Diaspora, Pandeli Majko, il Ministro dell’Istruzione, Lindita Nikolla, e tutti leader della varie dottrine religiose presenti in Albania.

Non mancheranno neache il vescovo dell’Eparchia di Lungro in Calabria, Monsignor Donato Oliverio  – in rappresentanza degli Arbëreshë – e il vescovo dell’Eparchia di Piana degli Albanesi in Sicilia, Monsignor Giorgio Gallaro.

Nel 1968, nel 500esimo anniversario della morte di Giorgio Castriota Scanderbeg, gli albanesi della Diaspora furono accolti da Papa Paolo VI in Vaticano, mentre l’Albania era sotto la dittatura comunista. Oggi, per la prima volta, i rappresentanti del popolo albanese – circa 200 persone – potranno finalmente incontrare il Papa.

Martedì 20 Novembre, invece, alle ore 10:00, la delegazione albanese verrà accolta al Palazzo Magistrale dell’Ordine Sovrano di Malta, con il quale l’Albania ha conservato i rapporti dal 1994.

Il programma dell’evento

204f2100 E098 48ef Ab32 95fe32ebc6ee

Argomenti

Potrebbe interessarti anche

Close