Pandeli Majko: “Tra l’Albania e l’Italia c’è un rapporto speciale”

Intervenuto nella conferenza “Integrazione e cooperazione della comunità albanese in Italia tra eccellenze e difficoltà”, il ministro della diaspora ha sottolineato il rapporto d'amicizia tra Albania e Italia.

Il ministro albanese della diaspora, Pandeli Majko, ha preso parte nella giornata di ieri alla conferenza “Integrazione e cooperazione della comunità albanese in Italia tra eccellenze e difficoltà” organizzata dal partito radicale italiano nel parlamento del Bel Paese.

Tra le tante tematiche affrontate si è discusso sulle forme e modi di collaborazione tra le istituzioni e i “liberi professionisti” albanesi operanti in Italia a sostegno dell’intera comunità albanese.

Le parole del ministro Majko

Nel suo discorso, il ministro Pandeli Majko si è inizialmente espresso sui rapporti positivi che Albania e Italia hanno sempre avuto dagli anni ’90 in avanti:

Oggi l’Italia è il paese straniero che ha il maggior numero di cittadini albanesi. Nelle università italiane, gli studenti albanesi sono primi di numero tra gli studenti stranieri. Mentre le attività commerciali albanesi in Italia sono in costante crescita.

La partecipazione dei cittadini albanesi alla vita pubblica italiana è aumentata. Gli emigrati albanesi ormai stanno prendendo le cittadinanze italiane e sono tornati, insieme alla comunità arbereshe, all’essenza della vicinanza albanese nella comunità italiana.

L’Albania ha un rapporto speciale con l’Italia, che deriva non da un fine politico ma dai rapporti umani che albanese e italiani hanno l’un con l’altro.” – ha detto Pandeli Majko.

Il ministro della diaspora, poi, ha espresso la propria riconoscenza al Partito Radicale Italiano, per il ruolo che quest’ultimo ha svolto nell’integrazione degli avvocati albanesi che hanno studiato in Italia:

Sono orgoglioso del fatto che grazie al loro impegno è stato possibile che questa rete di avvocati, appena creata, presenziasse nel parlamento italiano, l’istituzione più importante della Repubblica italiana.

Questi avvocati non dimenticheranno mai questo giorno. Costruire un ricordo e un’amicizia è più importante di qualsiasi dichiarazione. Sono contento di essere qui e vi sono riconoscente per come trattate la nostra gente. Vi assicuro che noi albanesi non ci dimenticheremo mai di questo.” – ha affermato il ministro.

Alla conferenza erano presenti anche parlamentari italiani del Partito Radicale, come Giandomenico Caiazza, Cesare Placanica e Vincenzo Comi.

Argomenti

Potrebbe interessarti anche

Close