IV Festival Internazionale della Cucina Mediterranea: Albania rappresentata da Altin Prenga

Torna a Torino il Festival della Cucina Mediterranea dal 20 al 24 settembre, all'interno degli eventi legati al Salone del Gusto

Il Festival internazionale della cucina mediterranea, in programma a San Salvario dal 20 al 24 settembre, torna quest’anno all’interno di Terra Madre Salone del Gusto. E saranno due i temi portanti della nuova edizione: il Mediterraneo, che dà cibo e vita, e le cause dei fenomeni migratori, a partire dai cambiamenti climatici in atto.

Un evento organizzato da Slow Food e dall’associazione italo-francese “Mediterran: il nostro stile di vita”.

Proprio giovedì 20 settembre, alle ore 20, presso “Luoghi Comuni di San Salvario” (via San Pio V 11) si terrà l’inaugurazione con la lettura dell’enciclica di papa Francesco Laudati sii, con Carlo Petrini e il vescovo di Rieti Domenico Pompili. Parteciperanno anche il parroco, il rabbino, la pastora valdese e l’imam di San Salvario.

A seguire, degustazioni nel dehors di Eria preparate dal cuoco Altin Prenga, della delegazione albanese di Terra Madre.

IV Festival Internazionale della Cucina Mediterranea

Venerdì 21, alla Casa del Quartiere di via Morgari 14, serata di degustazioni e narrazioni provenzali con il cuoco marsigliese Pierre Gianetti, della delegazione francese di Terra Madre, accompagnato da Lina Tornare di “Marseille Provence Gastronomie 2019”. In partenariato con l’Alliance Française di Torino.

Sabato 22 conferenza e tavola rotonda dedicata alla Cooperazione Internazionale transfrontaliera Italia-Francia, con il rettore dell’Università Costa Azzurra e il rettore dell’Università di Torino. In collaborazione con la Cattedra Unesco di Torino, Slow Food Internazionale, Sorbonne Université, la Regione Piemonte e l’Alliance Française. Saranno poi offerte degustazioni preparate dalla delegazione siriana di Terra Madre.

All’interno del programma è inserita anche una “meditazione” teatrale firmata Gabriele Vacis, Storie d’acqua, con Christian Burruano, sul tema dei cambiamenti climatici, alle 21 presso l’aula magna della Cavallerizza Reale (via Giuseppe Verdi 9).

Domenica 23, alle ore 17, appuntamento culturale dal tema “Bellezza, consapevolezza, rispetto del cibo: una cerimonia che diviene rito”: visita alle cucine reali di Torino, passando attraverso la sala da pranzo del palazzo fino alla mostra “Natura morta spagnola da Sanchez Cota a Goya”.

Dalle 21.30 sarà poi tempo di festa al Lingotto Fiere di via Nizza, con tutti i delegati di Terra Madre.

Si termina lunedì 24 con una serata conclusiva dedicata alla cucina greca. Per l’occasione si terrà un concerto di musiche tradizionali, “Tra Grecia e Magna grecia: dal Rebetiko alla Taranta”, in collaborazione con la Paranza del Geco, presso “Greek Food Lab” (via Berthollet 11).

Argomenti

Potrebbe interessarti anche

Close