Curiosità

Chi sono gli albanesi più famosi nel mondo?

I figli e le figlie del piccolo paese che ci elenca con orgoglio nella grande famiglia umana

Chi sono gli albanesi più famosi nel mondo?

I personaggi famosi d´Albania in tutto il mondo.


Abbiamo compilato la lista con alcuni dei più famosi albanesi a livello internazionale, lista certamente incompleta in quanto ve ne sono molti altri che hanno avuto notevole successo nel mondo.

Questi figli e figlie di un piccolo paese come l’Albania confermano la vitalità che queste persone detengono, elencandoci con orgoglio nella grande famiglia umana.

L’umanità, la genialità e la vitalità di questa piccola nazione sono rivelati e significativi in molte figure eccezionali, ognuna delle quali con orgoglio ha portato il proprio straordinario contributo nell’arena internazionale per lo sviluppo della prosperità, della pace, dell’arte e della cultura mondiale, della scienza e della medicina in tutto il mondo.

Giorgio Castriota Scanderbeg

In cima alla lista sicuramente è l’eroe nazionale e il sovrano dell’Albania del XV secolo. L’albanese Gjergj Kastrioti Skënderbeu ha guidato la piccola nazione albanese e unito il popolo in una resistenza di 25 anni contro l’Impero Ottomano, che disponeva dell’esercito più forte dell’epoca.

Per questo si è meritato un posto d’oro nella storia ed è celebrato da circa 150 libri, opere, dipinti realizzati dal periodo rinascimentale fino ad oggi.

E’ considerato dagli storici uno dei maggiori generali e strateghi dell’era medievale (qui un articolog sul Monumento a Scanderbeg in Piazza Albania a Roma)

Papa Clemente XI (Giovanni Francesco Albani)

Da parte del padre, Carlo Albani (1623-1684), discendeva da una nobile famiglia di antiche origini albanesi (capostipite degli Albani, in Italia, fu Filippo de’ Laçi detto “l’albanese”, che era un capitano delle truppe di Giorgio Castriota Scanderbeg e si trasferì a Urbino dopo la morte dell’eroe, nel 1468).

Giovanni Francesco Albani s’interessò molto dell’Albania, occupata ormai dai turchi, soprattutto per la salvaguardia della lingua albanese e della religione cattolica, promuovendo molte iniziative e favorendo la stampa di molti libri in lingua albanese. Sotto i suoi auspici si tenne, nel 1700, a Merçine di Alessio (Lezhë) in Albania, il convegno storico di Arbër, dove furono prese diverse risoluzioni in favore della lingua albanese e della religione cattolica, per non permettere la loro estinzione sotto la dominazione ottomana.

Madre Teresa di Calcutta

La santa “figlia” dell’Albania, (in albanese Anjezë Gonxhe Bojaxhiu), anche nota come “La Matita di Dio”. Anche se nata nell’Impero ottomano e oggi capitale della Macedonia, Skopje, era albanese. Ha vinto il Premio Nobel per la Pace nel 1979 per il suo lavoro nell’aiutare i poveri di Calcutta, in India. Il 4 settembre 2016 diventa Santa. (qui un articolo dedicato ).

Alì Pascià di Tepeleni

Ali Pascià Tepeleni, (in albanese Ali Pashë Tepelena), anche noto come Ali Pascià di Giannina o il Leone di Giannina, è stato un politico e militare albanese, noto ai più come uno dei personaggi secondari citati nel romanzo “Il Conte di Montecristo”.

Lord Byron, uno dei massimi poeti britannici,  fece visita ad Alì Pascià nel 1809 a Giannina e scrisse le sue memorie dell’incontro nell’opera Childe Harold’s Pilgrimage (Il pellegrinaggio del giovane Aroldo), mostrando ammirazione per lo splendore della sua corte e per aver incoraggiato il risveglio della cultura albanese a Giannina (leggi anche “Sulle tracce di Lord Byron ”)

Francesco Crispi

Francesco Crispi (Ribera, 4 ottobre 1818 – Napoli, 11 agosto 1901) è stato un patriota e politico italiano.

Figura di spicco del Risorgimento, fu uno degli organizzatori della Rivoluzione siciliana del 1848 e  l’ideatore e il massimo sostenitore della spedizione dei Mille, alla quale partecipò. Francesco Crispi andava fiero della sua origine albanese e amava l’Albania. Il cognome Crispi in Sicilia e Calabria è difatti un tipico cognome arbëresh, in origine Kryeshpi (Capocasa), poi italianizzato. Per l’Albania, Crispi aveva preso posizione nella sua causa d’indipendenza dall’Impero ottomano.

Girolamo De Rada

In albanese: Jeronim De Rada (Macchia Albanese, 19 dicembre 1814 – San Demetrio Corone, 28 febbraio 1903), è stato uno scrittore, poeta e pubblicista italiano. Nato cittadino del Regno delle Due Sicilie, di lingua e cultura arbëreshe/albanese, fu fra le più importanti figure del movimento culturale e letterario albanese del XIX secolo. E’ considerato il principale iniziatore della letteratura albanese moderna e si propugnò per l’indipendenza dell’Albania.

Ismail Kadare

Nato ad Argirocastro nel 1936 Ismail Kadare è il più grande scrittore della letteratura albanese contemporanea è anche una grande personalità conosciuta a livello mondiale, non solo nel campo letterario, ma anche sul piano politico, sociale ed è un grande difensore dei diritti umani. È membro d’onore dell’Accademia Francese.

Ismail Kadare, i cui libri sono stati tradotti e pubblicati in quasi tutti i paesi del mondo, ha vinto molti prestigiosi riconoscimenti internazionali per la letteratura, tra cui l’inaugurale “Man Booker International Prize“. È stato inoltre nominato più volte per il Premio Nobel per la Letteratura (qui un articolo dedicato )

Ernest Koliqi

Nato a Scutari, Ernest Koliqi è stato uno scrittore, poeta e drammaturgo albanese. È considerato tra i fondatori della prosa albanese moderna.

Negli anni ’20 e ’30 Koliqi è stato il fondatore di importanti riviste in Albania, come le riviste Illyria e Ora e Maleve (La fata della montagna, 1923) e il periodico Shejzat (Pleiadi, Roam), che hanno riguardato la geografia e la cultura del Paese.

Fu Ministro dell’Istruzione al tempo del regno albanese durante l’occupazione italiana dell’Albania (1939-1943), quando inviò duecento insegnanti a istituire scuole albanesi in Kosovo.

Ibrahim Kodra

Nato a Likmetaj (Durazzo) nel 1918, l’artista albanese era stato definito dal poeta Paul Eluard «il primitivo di una nuova civiltà». I suoi capolavori sono esposti accanto ad altri famosi pittori come Modigliani nelle gallerie più conosciute in tutto il mondo (leggi l’articolo “Riscoprire Kodra” dello storico d’arte Elena Pontiggia)

Kel Marubi

Kel Kodheli nasce a Scutari nel 1869: In giovane età iniziò a lavorare come assistente nello studio fotografico di Pjetër Marubi. Nel 1885, fu mandato da Marubi per due anni a Trieste con suo fratello ad imparare la fotografia a Trieste da “Sebastianutti & Benque Studio”. La sua eredità nel campo della fotografia è di oltre 34.000 negativi di vetro di diverse dimensioni.  La fotografia diventa propria degli albanesi anche se la professionalità fu ereditata dall’italiano Pietro Marubi. (leggi la storia della Dinastia Marubi)

Gjon Mili

Nato a Korçë nel 1904, Gjon Mili è uno dei fotografi più conosciuti per il suo lavoro pubblicato nella rivista Life, per la quale ha fotografato artisti come Pablo Picasso. È stato un pioniere nell’uso di strumenti stroboscopici per catturare una sequenza di azioni in una fotografia. Allenato come ingegnere e autodidatta nella fotografia, Gjon Mili è stato uno dei primi a utilizzare il flash elettronico e la luce stroboscopica per creare fotografie che avevano non solo interesse scientifico. (leggi l’articolo Gjon Mili, l’artista ingegnoso che “giocava col’ tempo” )

Carlo Ghega

Carlo Ghega (nei paesi germanici: Carl Ritter von Ghega) fu un ingegnere progettista di strade e ferrovie. In particolare è conosciuto per aver costruito la ferrovia del Semmering, che parte a Gloggnitz e arriva a Mürzzuschlag. Ferrovia che è la parte più difficoltosa e spettacolare della ErzherzogJohannbahn (Ferrovia dell’arciduca Giovanni) Vienna-Trieste, pure tutta progettata da lui.

Ghega nacque a Venezia da genitori di origine albanese Voce wikipedia

Dora d’Istria

Dora d’Istria, pseudonimo della duchessa Helena Koltsova-Massalskaya, nata Elena Gjika (Bucarest, 22 gennaio 1828 – Firenze, 17 novembre 1888), è stata una scrittrice di origini albanesi, esponente del Romanticismo e del Femminismo, considerata la Mary Shelley dell’Europa orientale. (consigliamo la lettura di “Le donne che con la loro lotta hanno contribuito all’Indipendenza dell’Albania ” di Rajna Kovaçi –  Direttrice Fondazione “Elena Gjika –Dora d’Istria”)

Bekim Fehmiu

Bekim Fehmiu è stato un attore jugoslavo di etnia albanese.

Nato a Sarajevo, all’epoca capoluogo della Bosnia jugoslava, da famiglia kosovara di etnìa albanese, si laureò presso l’Accademia delle Belle Arti di Belgrado e interpretò vari film in diverse lingue, con importanti attori e registi jugoslavi, europei e americani.

Fehmiu fu il primo attore dell’Europa orientale a diventare una stella durante la guerra fredda. Fu attivo anche in Italia in diverse produzioni cinematografiche e televisive (lo sceneggiato Odissea, 1968; il film L’ultima neve di primavera, 1973; le serie televisive I vecchi e i giovani, 1979, e Un bambino di nome Gesù, 1987-89) (qui un articolo dedicato )

Musine Kokalari

Musine Kokalari (Adana, 10 febbraio 1917 – Rrëshen, 14 agosto 1983) è stata una scrittrice e politica albanese.

È stata la fondatrice del Partito Socialdemocratico d’Albania nel 1943. Venne perseguitata dal regime comunista e non le è stato più permesso di scrivere. Kokalari è stata una dei primi 30 scrittori imprigionati inclusi nel 1960 nel “Comitato per gli scrittori imprigionati” (PEN International) .

(Leggi anche “La memoria restituita : l’autobiografia giovanile di Musine Kokalari”)

Inva Mula

Nata a Tirana, classe 1963 Inva Mula è un soprano albanese che si colloca tra i dieci migliori soprani del mondo. Inva appare nelle più prestigiose scene d’opera del mondo ed è particolarmente apprezzato al Teatro La Scala di Milano e al Metropolitan di New York.

Nel 1993 viene premiata all’Operalia di Parigi. (Voce Wikipedia )

Anna Oxa

Nata a Bari, classe 1961 nome d’arte di Anna Hoxha. Non è parente del dittatore albanese Enver Hoxha. Suo padre è originario di Kruja, mentre la madre è italiana. Nella classifica dei cognomi più diffusi albanesi, Hoxha è al primo posto.

Ermonela Jaho

Ermonela Jaho è un soprano albanese. Ha la doppia cittadinanza, italiana e albanese. È stata descritta da The Economist come “il soprano più apprezzato al mondo” (leggi l’articolo in inglese “Fiery Angel ” su The Economist)

Saimir Pirgu

Nato a Elbasan, classe 1981 è un tenore albanese naturalizzato italiano nel 2014. Saimir Pirgu, tra le stelle più brillanti del panorama lirico internazionale, ha riscosso trionfi in tutti i teatri e festival più importanti al mondo, tra cui il Metropolitan Opera New York, il Teatro alla Scala di Milano, la Staatsoper di Vienna, la Royal Opera House di Londra, l’Opéra di Parigi, la Staatsoper e Deutsche Oper di Berlino, l’Opera di Zurigo, il Gran Teatre del Liceu di Barcellona, la San Francisco Opera e il Festival di Salisburgo.

Nel settembre 2013 Saimir Pirgu viene insignito del prestigioso “Pavarotti D’Oro” (leggi l’intervista realizzata da Albania News con Saimir Pirgu).

Tedi Papavrami

Nato a Tirana, classe 1971 il violinista Tedi Papavrami è stato descritto nei media come “il piccolo virtuoso albanese” a causa della sua abilità col violino quando suonava in ambito internazionale da bambino.

È stato allievo di Pierre Amoyal al Conservatorio Nazionale Superiore di Parigi. È apparso in popolari programmi televisivi dell’epoca, come “Le Grand Echiquier” oltre che a dare concerti.

(leggi l’intervista realizzata da Albania News con Tedi Papavrami)

Angelin Preljocaj

Angelin Preljocaj è un altro talento importante di origine albanese, nominato nei media francesi come genio della coreografia della danza contemporanea francese, maestro di ballo di Opera House di Parigi.

Classe 1957, nato da genitori albanesi immigrati a Parigi, ha iniziato la sua carriera studiando danza classica prima di rivolgersi alla danza contemporanea. Ha ricevuto molti premi prestigiosi, tra i quali il “Chevalier de L’Ordre National des Arts et des Lettres“.

Anri Sala

Nato a Tirana, classe 1974 è un artista albanese, specializzato nel campo delle arti visive. La sua installazione video intitolata in italiano Dammi i colori è esposta al Tate Modern di Londra. Si tratta di un’opera che riflette sugli sviluppi della città di Tirana a cavallo tra i due millenni.

Helidon Xhixha

Nato a Durazzo, classe 1970 Helidon Xhixha è un celebre scultore albanese. Durante la sua carriera, Xhixha ha sviluppato uno stile iconico di scultura, attraverso la manipolazione di acciaio inox riflettente, un materiale che si configura quale elemento chiave dell’artista, trasformandolo in una serie di oggetti astratti che rivelano la loro imponente maestosità e bellezza.

Con il successo degli ultimi anni, prima alla Biennale di Venezia 2015 e in seguito alla London Design Biennale 2016, l’artista si è assicurato una posizione ai vertici del mondo dell’arte, rendendo le sue sculture immediatamente riconoscibili dal pubblico contemporaneo.

Adrian Paci

Nato a Scutari, classe 1969 Adrian Paci agli inizi degli anni ’90 sceglie come sua seconda patria l’Italia portando con sé la forte consapevolezza di vivere e lavorare da straniero e da artista in un paese non suo. Un importante nucleo di opere, costituito da fotografie, video, sculture e mosaici, testimonia diversi momenti creativi dell’artista, concentrandosi sui temi del viaggio, delle migrazioni e della relazione con il Paese delle Aquile.

Olen Cesari

Nato a Durazzo, classe 1975 Olen Cesari è un violinista albanese. Ha iniziato a tre anni lo studio del violino sotto la guida della madre, insegnante di questo strumento, esibendosi in pubblico per la prima volta all’età di cinque anni.

Nel 2010 pubblica il suo primo album, Unexpected , al quale partecipano vari artisti, tra cui Lucio Dalla, Sergio Cammariere, Fabrizio Bosso, Elsa Lila, Massimo Di Cataldo, Tony Levin e Rosalia De Souza (qui un articolo dedicato )

Rita Ora

Nata a Prishtina classe 1990, Rita Ora, nata Rita Sahatçiu è una cantante, attrice e modella britannica di origine albanese. Nel 2017 la cantante pubblica il suo nuovo singolo Your Song . Il 10 agosto 2017 viene pubblicata la sua collaborazione con il dj Avicii dove presta la voce nella canzone Lonely Together.

Dua Lipa

Nata a Londra, classe 1995 Dua Lipa ha vissuto in Kosovo per un paio di anni da ragazza. Torna a Londra con l’intento di farsi strada nel mondo della musica e decide così di aprire un canale YouTube. Contestualmente inizia a lavorare come modella.

Per la cantante italiana Annalisa ha scritto il brano Used to You, estratto come singolo nel 2016, tradotto poi in italiano in Potrei abituarmi. L’ultimo singolo di Dua Lipa, New Rules , è stato al trono della UK Official Singles Chart per due settimane durante il mese di agosto 2017 (ascolta New Rules )

Bebe Rexha

Nata a Brooklyn, classe 1989 Bebe Rexha, pseudonimo di Bleta Rexha è una cantante di origine albanese. Nel 2016 pubblica il singolo No Broken Hearts, che presenta la collaborazione di Nicki Minaj. Partecipa come artista principale al singolo In the Name of Love di Martin Garrix e co-scrive il singolo Team di Iggy Azalea. Il 28 ottobre pubblica il singolo I Got You , il primo estratto del suo album di debutto.

Majlinda Kelmendi

Classe 1991, è una judoka albanese del Kosovo, vincitrice di una medaglia d’oro alle Olimpiadi, due titoli mondiali e due titoli europei.

Dal 2013 Majlinda ricopre la prima posizione della classifica internazionale delle International Judo Federation nella categoria 52 kg. Il 7 agosto 2016 è stata la prima atleta rappresentante del Comitato Olimpico del Kosovo a vincere una medaglia (d’oro) nelle olimpiadi, al debutto del paese nelle olimpiadi estive.

Lorik Cana

Nato a Gjakova, classe 1983 è un ex calciatore albanese, di ruolo centrocampista o difensore. È soprannominato Il Guerriero per la sua indole battagliera che lo accompagna nelle partite che disputa. Con la Nazionale albanese ha disputato 93 partite, cifra che lo rende il giocatore con il maggior numero di presenze nella storia dell’Albania (leggi l’intervista realizzata da Albania News con Lorik Cana)

Igli Tare

Nato a Valona, classe 1973 è un dirigente sportivo ed ex calciatore albanese, di ruolo attaccante. Dal 2008 ricopre il ruolo di coordinatore dell’area tecnica e dal 2009 quello di direttore sportivo della Lazio.

Ferid Murad

Nato a Whiting (USA), classe 1936 Ferid Murad è un medico e farmacologo di origini albanesi, premio Nobel per la medicina nel 1998 per aver scoperto le implicazioni della molecola di monossido di azoto nel sistema cardiovascolare. È membro della Accademia di Scienze ed Arti del Kosovo.

Aleksandër Moisiu

Alessandro Moissi, conosciuto anche con il nome albanese, Aleksandër Moisiu (Trieste, 2 aprile 1879 – Vienna, 23 marzo 1935), è stato un attore austriaco di origine albanese, uno dei più noti attori dell’area di lingua tedesca agli inizi del XX secolo. Voce Wikipedia

Luan Krasniqi

Classe 1971, Luan Krasniqi è un pugile professionista tedesco. Ha tenuto il titolo europeo dei pesi massimi e ha anche sfidato per il titolo WBO mondo dei pesi massimi.

Jim Belushi & John Belushi

John Belushi, nato a Chicago, classe 1949 considerato all’epoca del suo debutto al Saturday Night Live come uno dei maggiori talenti comici statunitensi, è rimasto celebre soprattutto per i due film Animal House (1978) e soprattutto The Blues Brothers (1980).

Jim Belushi, nato a Chicago classe 1954 è un comico, attore, musicista, sceneggiatore, regista, produttore televisivo e cinematografico statunitense di origini albanesi. È il fratello minore di John Belushi.

Eliza Dushku

Nata a Watertown (USA), classe 1980 è un’attrice, doppiatrice e attivista statunitense di origini albanesi dalla città di Korçë. Dedica una “lettera d’amore” alla sua cultura e storia con la realizzazione del documentario “Dear Albania” viaggiando in 15 città dell’Albania per scoprire di più dal paese poco conosciuto nel mondo (guarda trailer di Dear Albania )

George Tenet

Classe 1953, è stato capo della CIA dall’11 luglio 1997 all’11 luglio 2004, uno dei direttori più longevi. Tenet ha così ricoperto questo ruolo sia durante il secondo ed ultimo mandato di Bill Clinton, sia durante quelli di George W. Bush.

Kledi Kadiu

Nato a Tirana, classe 1974 Kledi Kadiu, fino a qualche anno fa l’albanese più famoso nei media italiani, è un ballerino e attore albanese naturalizzato italiano. Nel 2012 riceve la più prestigiosa onorificenza artistica “Gran Maestro” dedicata da lui “a quanti vivono all’estero e tengono alta l’immagine dell’Albania nel mondo” (leggi l’intervista realizzata da Albania News con Kledi Kadiu)

Ermal Meta

Nato a Fier, classe 1981 Ermal Meta è un cantautore e compositore albanese naturalizzato italiano. All’età di 13 anni si è trasferito a Bari. Nel 2007 Meta ha fondato il suo gruppo La Fame di Camilla con il quale realizza tre album. Ha partecipato al Festival di Sanremo 2017 con Vietato morire dove si è classificato al terzo posto, vincendo inoltre il Premio della Critica “Mia Martini”.

A due settimane dalla manifestazione sanremese, Vietato morire è salito al primo posto degli album più venduti in Italia. (leggi anche “Ermal Meta: una storia da raccontare ”)

René Rexhepi

René Rexhepi, classe ’77, di madre danese e padre albanese di Tetova, immigrato in Danimarca, è riuscito a guadagnarsi il podio della cucina mondiale con la creatività e la spiccata arte culinaria che hanno fatto di lui letteralmente il reinventore della cucina nordica.

È chef e co-proprietario del ristorante Noma di Copenaghen, premiato con 2 stelle Michelin ed eletto per ben quattro volte miglior ristorante del mondo secondo la classifica annuale The World’s 50 Best Restaurants (leggi anche “L’albanese Rexhepi, re incontrastato della cucina mondiale

Erald Dervishi

Classe 1979, è uno scacchista albanese, Grande maestro. Dervishi sì è laureato in legge all’Università di Padova.

Ottiene il titolo di Grande Maestro nel 1998, primo e finora unico giocatore albanese a conquistare tale titolo. Leggi di più su Erald Dervishi

Argomenti
Visualizza tutto

commenti su “Chi sono gli albanesi più famosi nel mondo?”