Pogradec, al via l’ottava edizione del Festival del Cinema Balcanico e di Culinaria

Come accade ormai da otto anni dal 2 al 7 luglio, la città di Pogradec ospita il consueto Festival del Cinema Balcanico e di Culinaria

La città di Pogradec ospita l’ottava edizione del consueto Festival del Film Balcanico e di Culinaria. Nei cinque giorni di durata dell’evento verranno proiettati 75 film di corto e lungo metraggio, film sperimentali e animati.

A consegnare i premi sarà una giuria internazionale composta da nomi noti provenienti  dagli Stati Uniti, da Francia, Inghilterra, Italia, Austria e Spagna.

Questa edizione verrà organizzata dall’associazione Art-Im-Pulse. Durante le serate di questo festival saranno invitati noti nomi del cinema e teatro albanese.

Il Festival

Otto anni fa, un gruppo appassionato composto da artisti, giornalisti e persone di altri settori con grandi interessi culturali, crearono un festival internazionale a Pogradec. Senza troppi proclami ma con un genuino interesse nell’ampliare la vita culturale dell’Albania, con il tempo hanno aggiunto altre carattersitiche alla loro ‘creatura, in linea con i tempi e la realtà. Il loro merito è stato quello di focalizzarsi sui Balcani, soprattutto sulle giovani generazioni.

Nella loro attività hanno incluso molti elementi, a partire dai workshop con personalità importanti fino a terminare alla proiezione di film di varie categorie. Grazie a tutti questi elementi, l’associazione Art-Im-Pulse, che gestisce il festival, ha trasformato la città di Pogradec in un centro culturale nei mesi estivi e in un luogo di attrazione turistico-culturale. Uno dei risultati più interessanti dell’evento è che la cultura di questo festival ha trovato punti di incontro con la cucina, il secondo pilastro d’identità del festival.

Anche i giovani sono uno degli elementi aggiuntivi; in questa edizione non solo parteciparanno, ma verranno coinvolti a 360 gradi. Dopotutto, l’obiettivo degli organizzatori non è solo quello di allenatare le barriere presenti nei Balcani, ma di coinvolgerle. E non è un caso che circa un quarto dei prodotti della manifestazione ha origine balcanica, da paesi come Romania, Albania, Serbia, Macedonia ecc.

Va notato che le tempistiche del festival coincidano con il momento in cui la città di Pogradec si trasforma in un luogo turistico che attrae molti visitatori. Nonostante questo, gli organizzatori hanno voluto conservare l’originalità della città, invitando, come accade ormai ogni anno, un gruppo di famosi artisti di ‘campagna’, attraverso i quali è possibile rivivere il ricordo della cultura del paese.

Argomenti

Potrebbe interessarti anche

Close