Cucina Albanese

Ashure – Un dolce al cucchiaio

Conosco una città
che ogni giorno s’empie di sole
e tutto è rapito in quel momento
Me ne sono andato una sera
Nel cuore durava il limìo
delle cicale

Sicuramente vi state chiedendo quale sia il collegamento tra i versi di Ungaretti e la ricetta di oggi. La risposta è facile. Mi risvegliano entrambe la nostalgia per la mia terra, i ricordi che mi legano a essa. Questo dolce al cucchiaio mi ha accompagnato durante la mia infanzia, quando il negozio all’angolo della scuola diventava un punto di ritrovo tra amici e dove spendevamo i nostri spiccioli per comprarci questo dolce al farro, ashure. La preparazione è facile e veloce.

Ingredienti

  • 250 gr di grano o farro biologico
  • 100 gr di zucchero
  • Uvetta
  • Mandorle a pezzetti
  • Cannella
  • Chiodi di garofano

Preparazione:

Sciacquare il grano/farro e metterlo a bollire aggiungendo tre bicchieri d’acqua. Io uso il farro perché cuoce più velocemente. A metà cottura cambiare l’acqua e aggiungere lo zucchero. Si consiglia di usare lo zucchero di canna per dare all’acqua un colore più caramellato, ma in questo caso la quantità di zucchero usata deve essere maggiore a quella sopra elencata. Aggiungere una piccola stecca di cannella, i fiori di garofano, le mandorle tritate e l’uvetta.

Bollire fino a quando il farro non è ben cotto. A questo punto in un bicchiere sciogliere 2 cucchiai di fecola di patate in acqua fredda e aggiungere il risultato a tutto il resto. Togliere la stecca di cannella e i chiodi di garofano (quelli che potete). Lasciare altri 2 min in ebollizione e quando è ancora caldo preparare le mono porzioni negli appositi contenitori.

Consigli

Lasciare raffreddare e servire con una spolverata di cannella in polvere e mandorle tritate.
Buon appetito!

Argomenti
Visualizza tutto

commenti su “Ashure – Un dolce al cucchiaio”

Potrebbe interessarti anche