Il parco archeologico di Orikum

Ora divenuto un piccolo comune nel perimetro della città a soli 12 km dal centro, in realtà, da un punto di vista archeologico, Orikum è una città ancor più antica di Valona.

L’insediamento originario era conosciuto con il nome di Orik od Orikos e le mura perimetrali dell’antica città, scoperte grazie a degli scavi archeologici, avrebbero almeno 2400 anni.

Orikum
Il parco archeologico di Orikum

Nel periodo di massimo splendore economico, nel V sec a.c., ha garantito la prosperità di tutta la provincia valonese in ragione dei grandi traffici marittimi che assicurava. Ciò è confermato anche dai ritrovamenti archeologici (ancora in corso) di tantissime anfore destinate al trasporto di olio e vino.

La città antica e la sua area archeologica sono molto ben conservate, grazie al fatto che il sito si è sempre trovato, anche in periodo di dominazione ottomana, all’interno della base militare di Pascià-Liman.

La meraviglia del luogo è data dai resti archeologici, conservati nello stato originario senza una sovrastruttura espositiva artificiale e sparsi tra gli ulivi secolari e gli alberi di fico, creando una simbiosi tanto straordinaria quanto peculiare tra natura e antichità classica.

Per visitarla bisogna uscire dalla città di Valona, seguendo le indicazioni stradali verso sud. Oggi Orikum è importante anche per la Marina, (l’unica in tutta Albania) termine tecnico con cui si intende un porto turistico anche per piccole imbarcazioni e yacht.

Di proprietà e gestione italiana, offre diporto a circa 100 imbarcazioni e l’attracco è consentito solo previa autorizzazione rilasciata dalle autorità portuali di Valona o Saranda.

?Da Valona a Orikum

Valona: la guida completa

Eventi, arte e cultura

La guida di Valona è un contributo di Zoto Kanina

Articoli su Orikum