Bajram Curri

Bajram Curri è una frazione del comune di Tropojë in Albania (prefettura di Kukës). È situata nel nord della nazione, al confine col Kosovo in una zona prevalentemente montagnosa. Il fiume Valbonë scorre nella parte meridionale del comune.

Bajram Curri

Un parco nazionale di 8.000 ettari è una delle aree naturali più belle dell’Albania.

Valbona si trova a 25 km dalla città di Bajram Curri (il centro abitato più importante della valle). Prima di entrare nella valle troverete la primavera (vrellen) di Shoshan, situata a soli 3 km da Bajram Curri. Dopo esser entrato nella valle, si passano numerosi villaggi pittoreschi.

Il primo, con case in stile alpino, si chiama Dragobia, ed è dove la valle si restringe. Passato Dragobia, ai piedi della montagna dove il fiume Cerremi si unisce al fiume Valbona, c’è la caverna famosa dove Bajram Curri (eroe nazionale albanese del XX secolo) fu assediato e ucciso. Fu dopo questo evento che la città prese il suo nome.

È ricco di case tradizionali che creano una suggestiva vista in simmetria con le meraviglie naturali della valle, che si allarga nuovamente. La zona è conosciuta anche per la sua tipica cucina regionale, con specialità come la mazja, flija (un piatto a forma di pancake molto cucinato all’aperto su carboni aperti e cotto a vapore, spesso servito con miele locale) e pitja. Attraverso la valle si possono ammirare le viste mozzafiato fatto di ricchi colori sia durante la primavera che con la neve che copre le montagne.

Il lago di Koman ci fa da via per arrivare in questa zona. Giunti a Fierze il nostro percorso volge verso nord – nord/est

Ci troviamo ai margini del parco nazionale di Valbona, la natura si presenta ancora selvaggia e inesplorata alle pendici delle Alpi Dinariche, la presenza del fiume Valbona crea l’habitat perfetto per orsi, linci e lupi, ma ahimè è sempre più raro vederli

Bajram Curri, il politico

Bajram Curri si trova a circa 350 metri, prende il nome da Bajram Curri, politico ed eroe albanese del xx secolo. Tropojë si trova a circa 470 metri, forse è il luogo che meglio di altri rappresenta l’antica tradizione albanese dell’ospitalità.

Ad essa, e Bajram Curri e ai loro abitanti va dato il merito e l’onore per l’accoglienza che diedero alle migliaia di rifugiati Kosovari che attraversarono il confine durante il conflitto Balcanico, senza la quale le conseguenze sarebbero state disastrose

Besnik Mustafaj, lo scrittore

Besnik Mustafaj, nato il 23 Settembre del 1958, è un noto politico e scrittore albanese. Si è laureato in Lingua e Letteratura Francese all’Università di Tirana e ha lavorato come professore, traduttore e giornalista. È tra i fondatori del Partito Democratico d’Albania. Ambasciatore in Francia dal 1992 al 1997, è stato Ministro degli Esteri dal 2005 al 2007, per poi dimettersi causa dissenso con il premier Sali Berisha e dedicarsi definitivamente alla scrittura.

Notizie da Bajram Curri e dintorni

Non ci sono articoli disponibili