Syri i Kaltër

Nei dintorni di Saranda (Albania del sud), nel giro di pochissimi chilometri, si trovano tantissime meraviglie naturalistiche. Syri i Kaltër (in italiano Occhio Azzurro) è quella più conosciuto al mondo.

Syri i Kaltër (L'Occhio Azzurro)

Syri i Kaltër è una sorgente naturale di acqua dolce dalla spettacolare colorazione blu, da cui prende il nome. Profondità media di 45 metri, temperatura in superficie di circa 12 gradi, il punto d’attrazione della sorgente è quello in cui l’acqua gorgoglia per risalire. È lì che il nome ‘Occhio Azzurro’ prende definitivamente forma.

Syri i Kaltër, una strabiliante oasi tropicale

Il paesaggio che porta al Syri i Kaltër è già di per sè un meraviglioso regalo della natura: palme, felci selvatiche, piante tropicali, querce e sicomori, tutti un’unica area. Un totale di diciotto sorgenti sono distribuite lungo l’area, con la sorgente di acqua dolce proveniente dalla montagna Gjere (in italiano ‘largo’) che sfocia nell’Occhio Azzurro, creando una piscina naturale con una profondità di circa 50 metri.

La profondità del Syri i Kaltër non è stata mai accertata ufficialmente. Molti sub hanno cercato di arrivare fino in fondo in passato, senza tuttavia mai riuscirci, poiché ad una certa profondità la pressione dell’acqua diventa troppo forte.

L’Occhio Azzurro è un’oasi di aria e clima fresco, un paradiso tropicale che può competere con qualsiasi altro in Venezuela o nelle Maldive. Durante l’estate, è un riparo eccezionale dalle alte temperature. Un’incredibile meraviglia naturale che aspetta soltanto di essere visitata.

Come raggiungere Syri i Kaltër

In auto a 30 minuti da Saranda fermandosi al villaggio di Muzine vicino alla strada nazionale Delvina-Gjirokastër. O, in alternativa, in autobus, anche se non ci sono linee dirette verso il sito.

Notizie da Syri i Kaltër e dintorni

Non ci sono articoli disponibili