Lushnje

Lushnje è stata fondata, secondo la tradizione, da una vedova di nome Salushe. La città attuale conta una popolazione di circa 58.000 abitanti. Come centro abitato Lushnje fu creata nel secolo XV con il nome “Lusme”.

La storia

La prima documentazione sugli abitanti della città, contati dai turchi, fu pubblicata ufficialmente nel 1431. Myzeqeja contava 33 paesi e 58 famiglie e la città di Lushnje 15 abitazioni e 100 abitanti.

Nel 1850 Lushnje prese il suo attuale nome datosi in regalo da una vedova di nome Salushe. La città cominciò a distinguersi come una vera città a cominciare dal 1970 quando si staccò da Berat. Nel gennaio 1920, Lushnje era il luogo del Congresso di Lushnje. I delegati assemblati nella città e hanno dichiarato Tirana capitale dell’Albania.

Anno 1920 - I delegati del Congresso di Lushnje

I primi dati ufficiali albanesi sugli abitanti della città vennero pubblicati nel 1923, contava 28.348, nel 1939 invece ne contava 46.420. Dal 1924 al 1939 ci fu una crescita di 18.000 abitanti.

Durante questi 15 anni in città si insediarono 500 famiglie kosovare e altre famiglie venute da zone vicine, poche invece le famiglie “çame” originare dal Nord della Grecia, che in quel periodo si insediarono in Albania. La città prese parte anche alla proclamazione della Repubblica Albanese avvenuta nel 1912.

Nel 21 gennaio 1920 fu eletta provvisoriamente capitale dell’Albania ed ospitò il Congresso di Lushnje che scelse definitivamente Tirana come nuova capitale del paese. Nella provincia di Lushnje, a circa otto chilometri dalla città, si trova il Monastero di Ardenica dove si è sposato Giorgio Castriota Scanderbeg, chiamato anche “Atleta di Cristo” in quanto difensore dei valori morali e religiosi cristiani dell’Albania e dell’Europa dall’invasione turca.

Monumenti e luoghi d'interesse

  • Monastero di Ardenica
  • Cattedrale ortodossa di San Giorgio
  • Chiesa cattolica di Santa Maria Addolorata
  • Chiesa ortodossa di San Nicola
  • Chiesa ortodossa di San Nicola (Krutje e Siperme)
  • Chiesa ortodossa di San Teodoro
  • Teatro Vaçe Zela
  • Cattedrale cattolica di Santa Teresa di Calcutta
  • Moschea di Lushnje
  • Museo del Congresso di Lushnje
  • Museo di Storia Lushnje

Vaçe Zela, la regina della canzone albanese

Vaçe Zela nacque a Lushnje il 7 aprile 1939, in una famiglia che amava la musica.

Sarà negli spettacoli scolastici dove comincerà a cantare all’età di 7 anni, per non fermarsi mai più. Crescerà insieme alla sua musica e la sua chitarra, e sarà la prima cantante albanese donna, a salire sul palco cantando e suonando la chitarra

Statua Vace Zela Lushnje
La statua di Vace Zela, Lushnje

Il Monastero di Ardenica

La chiesa di Santa Maria presso il monastero di Ardenica è la parte più importante del monastero. E’ situata tra il museo e il refettorio. La chiesa è di stile bizantino. Gli interni della chiesa erano stati dipinti una volta, ma oggi sono rimasti soltanto pochissimi frammenti di dipinti. Il refettorio del monastero fu costruito contemporaneamente alla chiesa.

Monastero di Ardenica
Monastero di Ardenica. Foto di Fation Plaku

Notizie da Lushnje e dintorni

Non ci sono articoli disponibili