IntervisteSenza Frontiere

Francesca Masotti e i suoi “Fiori del Kosovo”

A Firenze ho avuto il piacere di presentare il libro “I fiori del Kosovo” della giovane e talentuosa scrittrice fiorentina Francesca Masotti.

Dopo aver raccontato l’Albania vista dagli occhi di una giovane ragazza italo-albanese nel libro “Il profumo delle arance di Valona”, l’autrice decide di raccontare questa volta il Kosovo.

Nel nuovo libro, Masotti narra una storia difficile, fatta di abusi, emozioni e amicizie messe a dura prova dai conflitti serbo-albanesi degli anni ’90.

[ALB] Në Firence kam pasur kënaqësinë dhe nderin të prezantoj librit “Lulet e Kosovës” të shkrimtares së talentuar fiorentinase Francesca Masotti.

Pasi ka treguar Shqipërinë nga pikë vështrimi i një vajzë të re italo-shqiptare në librin “Aroma e portokalleve të Vlorës”, autorja vendos të tregoj këtë herë Kosovën.

Në librin e saj të fundit, Masotti tregon një histori të vështirë, e përbërë nga abuzime, emocione dhe miqësi të tensionuara nga konfliktet e viteve ’90 serbo-shqiptare.


“I fiori del Kosovo” narra l’amicizia tra due bambine, Leda, albanese, e Nina, serba, che abitano in una piccola città alle porte di Pristina dove convivono pacificamente gli uni con gli altri, da intere generazioni, le principali etnie presenti nel Kosovo, albanesi, serbi, turchi e rom. Gli eventi che sconvolgono il paese dagli anni Ottanta in poi sembrano non toccare inizialmente la cittadina, ma col passare degli anni le cose cambiano anche lì e le due ragazze devono fare i conti con il destino che le attende. La loro amicizia, infatti, verrà messa a dura prova da diversi avvenimenti, fin quando, per vari motivi, le loro strade non si divideranno e si separeranno.
Il romanzo è suddiviso in tre parti: la prima (anni 1988-1991), la seconda, all’inizio della quale c’è una cronologia sugli eventi accaduti tra il ’92 e il ’97, (anno 1998), la terza parte (anno 1999).
Alla base del romanzo c’è non solo l’importante amicizia tra le due ragazze, molto unite pur appartenendo a due etnie differenti, ma anche il racconto dei tragici avvenimenti che si susseguono nel Paese durante gli anni precedenti la guerra e durante i giorni di guerra, nel 1999.


Francesca Masotti nasce a Firenze nel 1988, dove si laurea in Giurisprudenza. Appassionata di scrittura e fotografia, collabora come giornalista con diverse riviste italiane per le quali scrive sia in italiano che in inglese.

Lascia un commento

Argomenti
Visualizza tutto