AssociazioniCultura

I Balcani sbarcano a Firenze – Inaugurazione della mostra fotografica dedicata a Pietro Marubi

Un garibaldino fotografo a cavallo tra Italia e Albania

Inaugurazione della mostra fotografica dedicata a Pietro Marubi allo IED. La mostra è la prima delle tante iniziative legate alla seconda edizione del Balkan Florence Express, rassegna realizzata da Oxfam Italia.

I Balcani sbarcano a Firenze, con tanti appuntamenti che porteranno in città, le variegate e intense forme d’espressione artistica e culturale provenienti da una delle aree più suggestive e affascinanti del mondo. Una serie di eventi culturali e di riflessione che culmineranno con la seconda edizione del Balkan Florence Express, la rassegna di cinema dai Balcani occidentali, realizzata da Oxfam Italia in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana e Festival dei Popoli, che andrà in scena il prossimo 12 e 13 dicembre al cinema Odeon di Firenze, nell’ambito della 50 giorni di cinema internazionale di Firenze.

Si parte con la grande e intensa fotografia dell’autore italo-albanese Pietro Marubi. Questo giovedì 28 novembre alle ore 18.00, presso i locali della Scuola IED ( in via in Via M. Bufalini 6/r a Firenze),in collaborazione con AssoAlbania, verrà inaugurata la mostra dal titolo “Scutari di Marubi e l’Indipendenza dell’Albania”, alla presenza di Nikolin Gjeloshi e Aferdite Shani, rispettivamente Presidente e membro di AssoAlbania e Simone Malavolti per il Balkan Florence Express.

L’autore

Nato a Piacenza nel 1834, garibaldino e patriota, Marubi partecipa ai moti risorgimentali dell’epoca. Coinvolto nel 1856 nell’omicidio del Sindaco di Piacenza è costretto a scappare facendo tappa prima in Turchia, poi in Grecia ed, infine, nell’Albania ottomana. A Scutari apre l’Atelier Marubi destinato a diventare uno dei più importanti dei Balcani. “La figura del fotografo Pietro Marubi è di straordinario interesse e curiosità – spiega Simone Malavolti – e ci ricorda quanto profondi e antichi siano i contatti tra le due sponde adriatiche. Nelle proprie opere Marubi rappresentò la tradizione, i paesaggi, le foto dell’aristocrazia, la corte reale, gli abiti popolari e tutta la vita albanese dell’epoca. Un episodio simbolico ed importante dell’arte e della personalità di Marubi fu la fotografia fatta ad una donna musulmana senza il velo in aperta sfida ai divieti dell’impero ottomano”.

La mostra

I negativi delle foto di Pietro Marubi sono stati riconosciuti patrimonio internazionale dall’UNESCO e sono conservati nell’Archivio Fotografico Marubi, situato presso il Museo Storico di Scutari. Le più antiche foto della collezione sono datate intorno al 1858-1859. Alcune di queste foto furono pubblicate sul The Illustrated London News, su La Guerra d’Oriente e sull‘Illustration.
L’esposizione che si terrà allo IED mostrerà una selezione delle foto di Marubi fatta da AssoAlbania per la festa del centenario tenutasi a Pistoia nel 2012. I negativi per stampare le foto sono stati inviati all’associazione direttamente in copia dal Museo Storico di Scutari.

“La mostra su Marubi – spiega Elisa Bacciotti, direttrice Campagne di Oxfam Italia – è solo il primo dei molti eventi dedicati alla cultura dei nostri vicini oltre Adriatico. Oxfam Italia grazie al Balkan Florence Express porterà l’arte dei Balcani occidentali in molte forme diverse dal cibo alla riflessione accademica fino a culminare con la due giorni di proiezioni di cinema, il 12 e 13 dicembre, nell’ambito della 50 giorni di cinema internazionale all’Odeon Cinema”.

Ufficio stampa Oxfam Italia: David Mattesini

david.mattesini@oxfamitalia.org; cel.3494417723

I PROSSIMI EVENTI DEL BALKAN FLORENCE EXPRESS

6 Dicembre 2013 I sapori dei Balcani: Una serata dedicata alla cucina dei Balcani occidentali curata da Qualitas Forum organizzata nella splendida cornice dell’Antico Spedale del Bigallo recentemente restaurato alle porte di Firenze.

Per info e prenotazioni (obbligatorie): tel. 055631538; 0552638388 mail eventi@anticospedalebigallo.it

9 dicembre 2013La 28ma stella. Le sfide dell’accesso della Croazia all’Unione Europea e il futuro europeo dei Balcani – Istituto Universitario Europeo ore 9.30 – 18.30 – Via dei Roccettini 9, Fiesole.

Tavola rotonda a sei mesi esatti dall’entrata della Croazia nell’Unione Europea. Il secondo stato dell’ex Jugoslavia a diventare membro UE dopo la Slovenia. La tavola rotonda verterà sull’influenza dell’UE nei Balcani occidentali e le prospettive di allargamento a Est. Apriranno I lavori Alexander H. Trechsel, European Union Observatory on Democracy (EUDO), Cristina Scaletti Assessore alla Cultura della Regione Toscana e Francesco Petrelli, Senior Policy Advisor di Oxfam Italia. Interviene S.

E. Damir Grubiša, Ambasciatore della Croazia in Italia.

A seguire alle ore 18.30 nella sala del refettorio all’Istituto Europeo si terrà lo spettacolo “Kafka project: frontiere/granice/meje/grens/borders” ad opera di Katarina Holla e prodotto dal Teatro Nazionale di Fiume: i confini interpretati con le parole di Kafka e le atmosfere corporee di Katarina Holla, che sarà presente a Firenze. Lo spettacolo ha ricevuto il premio del Teatro Nazionale Croato 2013 come miglior opera e miglior attrice protagonista.

L’evento è organizzato dall’Istituto Universitario Europeo e EUDO in collaborazione con Oxfam Italia e l’Ambasciata Croata di Roma. Lo spettacolo è offerto dal Teatro Nazionale di Fiume.

Info e prenotazioni: monika.rzemieniecka@eui.eu.o

Sito: http://www.eui.eu/DepartmentsAndCentres/PoliticalAndSocialSciences/Index.aspx

Argomenti
Visualizza tutto

commenti su “I Balcani sbarcano a Firenze – Inaugurazione della mostra fotografica dedicata a Pietro Marubi”

Potrebbe interessarti anche